Processo YSL RICO: Young Thug potrebbe essere inchiodato da una telefonata anonima di 11 anni fa

Sono venuti a casa mia e mi hanno detto che il ragazzo che ha sparato si chiama Young Thug, chiunque esso sia” è questo il contenuto di una telefonata alle forze dell’ordine che risale al 2013. Una donna, anonima, ha di fatto indicato YT come il responsabile di un omicidio.

La telefonata è stata usata come prova nel caso YSL RICO durante l’udienza di martedì (20 febbraio).

Per Young Thug le cose si mettono male, anche perché, oltre alla telefonata, è stato arrestato anche l’avvocato difensore di uno degli affiliati alla YSL, tale Nicole Fegan, che è stata accusata di aver interferito con le prove nel 2022.

Nicole Fegan avrebbe di fatto avvisato un membro della YSL, accusato di aver partecipato a una sparatoria sfociata in omicidio e su cui pendeva un mandato di arresto, di disfarsi del telefono.

Lascia un commento