Ti sembrerà strano, ma il Codacons ha nuovamente presentato un esposto contro Fedez per pubblicità occulta

Ti sembrerà strano, ma il Codacons ha nuovamente presentato un esposto contro Fedez per pubblicità occulta

Poteva forse il Codacons non attaccare nuovamente Fedez? La risposta la sappiamo tutti… Dopo la finale del Festival di Sanremo, quando il Codacons ne ha chiesto l’annullamento, torna a presentare un esposto all’Antitrust contro Fedez. Questa volta nel mirino è finito il video di Mille, la hit con Achille Lauro e Orietta Berti, che sul tubo ha già superato i 7 milioni di visualizzazioni.

Il motivo? La pubblicità a Coca Cola. Al Codacons non interessa che nei crediti del video sia scritto “il filmato contiene marchi e prodotti per fini commerciali. Product placement: Coca-Cola”, e la ritiene “pubblicità occulta vietata dal codice del Consumo”.

Non solo, il Codacons nel suo esposto all’Antitrust chiede un’azione per “vietare la diffusione del videoclip sulle reti televisive e sul web, e della canzone sulle radio nazionali, fino a che non sarà eliminato ogni riferimento alla Coca-Cola”, perché ritiene i crediti insufficienti dal momento che “non sono immediatamente percepibili dagli utenti, a meno che gli stessi non vadano a cercarla tra i credits del video”.

Insomma, la solita crociata del Codacons contro Fedez, ma cos’avrà mai potuto dire il Codacons quando Vasco cantava “bevi la Coca Cola che ti fa bene”? E cosa dice il Codacons quando un rapper qualunque cita Fendi, Gucci, Prada, Versace, Nike, Adidas e chi più ne ha più ne metta nelle sue canzoni? Quella ovviamente non rientra nella pubblicità occulta, forse perché a farlo non è Fedez, nè la moglie. Infatti, la scorsa estate Chiara Ferragni e Baby K avevano ricevuto lo stesso identico esposto del Codacons per pubblicità occulta per il video di Non mi basta più, che conteneva la pubblicità di Pantene.

Trattamento che però non è stato riservato a Ti raggiungerò di Fred De Palma, che, guarda caso, nei crediti contiene la stessa dicitura riportata in Mille e in Non mi basta più, ovvero “il filmato contiene prodotti a fini commerciali. Product Placement: WindTre”.

Quindi il Codacons si preoccupa della pubblicità occulta solo quando ci sono in mezzo Fedez e Chiara Ferragni? Questo sì che è essere imparziali e svolgere correttamente e onestamente il lavoro di tutela dei consumatori, praticamente siamo in una botte di ferro…

È evidente che il Codacons ce l’abbia a morte con i Ferragnez e che trovi ogni cavillo per querelarli o presentare esposti contro di loro all’Antitrust, tanto da essere ormai diventato una barzelletta. Immagina la faccia dell’impiegato dell’Antitrust che puntualmente si vede arrivare un esposto del Codacons contro Fedez o Chiara Ferragni…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: