Perché Gerry Scotti e Michelle Hunziker sono stati accusati di razzismo?

Perché Gerry Scotti e Michelle Hunziker sono stati accusati di razzismo?

Michelle Hunziker e Gerry Scotti a Striscia la notizia fanno il verso ai cinesi con la L al posto della R e gli occhi a mandorla e finiscono nel mirino di Diet Prada, che su Instagram scrive:
Gerry Scotti, ex membro del Parlamento italiano, e Michelle Hunziker, attrice e modella italo svizzera, hanno iniziato deridendo la pronuncia cinese della lettera R, chiamando la rete LAI invece di RAI. I conduttori hanno quindi continuato alzando gli angoli degli occhi alla maniera dei comuni gesti razzisti intesi a caricaturizzare i lineamenti asiatici. A un certo punto, con gli occhi alzati, Hunziker ha parlato in modo incomprensibile. L’episodio è stato seguito da 4.662.000 spettatori secondo Auditel, società che misura i dati della TV italiana. Striscia la Notizia va in onda su Canale 5, un canale televisivo di Mediaset, società di mass media di destra di proprietà dell’ex premier Silvio Berlusconi”. 
Nel post vengono riprese anche alcune parole dello scrittore e critico di moda statunitense Louis Pisano: “è così disturbante che queste persone continuino a essere presenti su media seguiti da milioni e milioni di italiani che vengono influenzati e informati da questo tipo di comportamento”. 

Diet Prada mostra anche alcune foto in cui la Hunziker scherza sul suo cane Odino con gli occhi a mandorla chiusi: “Buongiorno dal bambino nudo che ama il sole e fa il cinesino” e il messaggio di un utente che ricorda che una settimana fa, sempre a Striscia la Notizia è stato chiamato negro in un servizio un bambino del Congo con l’intento di far ridere.

Insomma, anche una gag è razzismo oggigiorno. Non si può più scherzare su niente e pensare che Michelle Hunziker è stata la prima a fare il verso agli svizzeri tedeschi, quindi a se stessa, ma se lo fa ai cinesi è razzista.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: