LOL non fa ridere, fa riderissimo

LOL non fa ridere, fa riderissimo

LOL: chi ride è fuori è questo il titolo del nuovo show firmato Amazon Prime, un gioco se vogliamo vecchissimo, perché si basa sul “chi ride perde”.
Eppure è uno show esilarante e, nella sua semplicità, geniale.
Hanno messo dieci comici in un teatro per sei ore, tra battute e skatch improvvisati, la regola è una sola: non ridere.
E tu che sei a casa, o Mara Maionchi e Fedez che sono in sala di regia, ridi dall’inizio alla fine e ti domandi come fanno loro a non ridere?

Anche la più piccola cazzata ti fa ridere e vedere gente che si trattiene dal ridere fa ridere.

Non conosco tutti i comici protagonisti, Elio, Frank Matano, Caterina Guzzanti, Katia Follesa, Luca Ravenna, Pintus, Ciro dei The Jackal, Fru, Michela Giraud, e neanche i loro skatch più famosi, ma sentire Pintus che se ne esce con un “hai cagato?“, o vedere Elio che balla il tip tap, mi ha fatto volare altissimo.

LOL è wow, uno show semplicissimo se vogliamo, senza troppe costruzioni, ma che fa riderissimo. E di ridere così, come scemi, senza un motivo reale, ne avevamo proprio bisogno. LOL, nonostante abbia come protagonisti 10 comici, va oltre al classico programma televisivo comico, alla Colorado o Zelig, perché si basa su una comicità molto più semplice e alla portata di tutti. Che siano comici o meno, chiunque messo in una stanza per sei ore con altre nove persone non riuscirebbe a non ridere, perché già il fatto di dire “non devi ridere” fa di per sé ridere. E alcune cose non fanno neanche ridere, cioè vedere Matano che vaga per la stanza cercando di non ridere di per sé non fa ridere, ma ridi lo stesso, ed è anche per questo che trovo LOL geniale, perché finisci per ridere anche di cose che non fanno ridere e perché per ridere non servono grandi cose.

Immagina Pintus che chiede “hai cagato?” a Rosa Chemical dopo aver sentito questa frase “erba nel culo, vengo da Amsterdam, cago l’Olanda” e prova a non ridere.

LOL, nonostante la secca stroncatura del critico televisivo Aldo Grasso che l’ha definito puerile, è assolutamente geniale per menti meno sofisticate del sommo critico. Vediamo Katia Follesa impegnata con Angelo Pintus a riproporre il famoso dialogo del finto orgasmo del film Harry ti presento Sally, Lillo Petrolo che spopola in versione Posaman, supereroe dotato di un unico superpotere, quello di mettersi in posa, Elio che da giorni spopola su Twitter con il suo travestimento da Gioconda con tanto di cappelli lunghi, quattro braccia e quadro appeso al collo, musical improvvisati, barzellette, battute e una comicità folle, ma semplice e alla portata di tutti. E non a caso LOL è diventato il programma del momento, tutti ne stanno parlando e il pubblico di Twitter impazzisce per quelle gag improvvisate.

ALCUNI DEI MOMENTI EPICI DELLE PRIME 4 PUNTATE DI LOL:

LOL chi ride è fuori è su Amazon Prime e da oggi sono disponibili le ultime 4 puntate. Lo show prevede un vincitore che si porterà a casa 100mila euro, si fa per dire, perché il premio verrà devoluto in beneficenza.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: