In cosa consiste il “gioco” mortale di Jonathan Galindo?

In cosa consiste il “gioco” mortale di Jonathan Galindo?

Napoli, un bambino di 11 anni apre la finestra del balcone che si trova all’undicesimo piano del suo palazzo e si getta nel vuoto. Apparentemente un suicidio, come spesso purtroppo accade, ma i media e anche gli inquirenti associano la morte di questo bambino a Jonathan Galindo.



Chi è o cos’è Jonathan Galindo? È nato nel web, nel 2017, quando ha rubato le foto di un make up artist, Samuel Canini, truccato da Pippo e ha iniziato ad usarle.
Da lì ha creato una serie di giochi virtuali, spesso divertenti, spesso al limite e spesso violenti. Il tutto, a quanto pare, è partito dal Messico, prima di raggiungere India, Vietnam, Spagna, Brasile e anche Italia.
Il modus operandi sarebbe sempre lo stesso: Jonathan Galindo contatta ragazzini, prettamente adolescenti tra gli 11 e i 13 anni tramite i social, Instagram, Facebook e Tik Tok, a quel punto invia loro dei link con i quali inizia il gioco che prevede sfide di coraggio fino a sfociare in atti autolesionistici.



Dopo la morte del bambino di Napoli, Jonathan Galindo è diventato un caso mediatico, anche se non è ancora chiaro se abbia o meno a che fare con questa vicenda. Di lui si dice “il folle gioco social che spinge ad uccidersi, Il gioco social che spinge i giovani all’autolesionismo e ancora Il nuovo fenomeno virtuale“.



Jonathan Galindo è solo l’ultimo dei giochi virtuali che vengono definiti Creepypasta, ovvero associati al cosiddetto “uomo nero” che è sempre stato usato come uno spauracchio per i bambini. Dietro personaggi come Jonathan Galindo, Slender Man, l’uomo allungato che perseguiterebbe e rapirebbe i bambini, o Momo, l’uomo con il volto bianco di cerone e una smorfia clownesca agghiacciante, ci sono persone senza scrupoli che si divertono a manipolare la vita di ragazzini, spesso poco più che bambini.



Perché il suicidio del bambino di Napoli sarebbe collegato a Jonathan Galindo?
Perché il “gioco” di Jonathan Galindo ricorda quello di Blue Whale, un vero e proprio gioco dell’orrore composto da 50 agghiaccianti regole, l’ultima delle quali è quella di saltare da un edificio alto.




Ecco le regole del “gioco” mortale di Blue Whale:



1- Incidetevi sulla mano con il rasoio “f57” e inviate una foto al curatore

2 – Alzatevi alle 4.20 del mattino e guardate video psichedelici e dell’orrore che il curatore vi invia direttamente

3 – Tagliatevi il braccio con un rasoio lungo le vene, ma non tagli troppo profondi. Solo tre tagli, poi inviate la foto al curatore

4 – Disegnate una balena su un pezzo di carta e inviate una foto al curatore

5 – Se siete pronti a “diventare una balena” incidetevi “yes” su una gamba. Se non lo siete tagliatevi molte volte. Dovete punirvi

6 – Sfida misteriosa

7 – Incidetevi sulla mano con il rasoio “f57” e inviate una foto al curatore

8 – Scrivete “#i_am_whale” nel vostro status di VKontakte (VKontakte è il Facebook russo, ndr)

9 – Dovete superare la vostra paura

10 – Dovete svegliarvi alle 4.20 del mattino e andare sul tetto di un palazzo altissimo

11 – Incidetevi con il rasoio una balena sulla mano e inviate la foto al curatore

12 – Guardate video psichedelici e dell’orrore tutto il giorno

13 – Ascoltate la musica che vi inviano i curatori

14 – Tagliatevi il labbro

15 – Passate un ago sulla vostra mano più volte

16 – Procuratevi del dolore, fatevi del male

17 – Andate sul tetto del palazzo più alto e state sul cornicione per un po’ di tempo

18 – Andate su un ponte e state sul bordo

19 – Salite su una gru o almeno cercate di farlo

20 – Il curatore controlla se siete affidabili

21 – Abbiate una conversazione “con una balena” (con un altro giocatore come voi o con un curatore) su Skype

22 – Andate su un tetto e sedetevi sul bordo con le gambe a pensoloni

23 – Un’altra sfida misteriosa

24 – Compito segreto

25 – Abbiate un incontro con una “balena”

26 – Il curatore vi dirà la data della vostra morte e voi dovrete accettarla

27 – Alzatevi alle 4.20 del mattino e andate a visitare i binari di una stazione ferroviaria

28 – non parlate con nessuno per tutto il giorno

29 – Fate un vocale dove dite che siete una balena

dalla 30 alla 49 – Ogni giorno svegliatevi alle 4. 20 del mattino, guardate i video horror, ascoltate la musica che il curatore vi mandi, fatevi un taglio sul corpo al giorno, parlate a “una balena”

50 – Saltate da un edificio alto. Prendetevi la vostra vita.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: