Quale sarà la hit estiva del 2020?

Quale sarà la hit estiva del 2020?

Inutile dirlo i tormentoni restano sempre, ci sono hit che a distanza di decenni cantiamo ancora e non necessariamente sono dei capolavori, perché alla hit estiva non serve essere un capolavoro, serve solo far ballare e accompagnare le nostre estati.
E questa estate 2020, diciamocelo, è decisamente anomala, senza concerti, festival e serate, ma siccome la musica non si ferma, neanche i tormentoni estivi si formano. Arrivati ormai al 3 luglio siamo in piena esplosione di hit.

 

E se c’è chi, come Boro Boro e Mambolosco, al posto di una semplice hit, ha preferito farci un intero disco, c’è anche chi come Anna che continua a riproporci la stessa hit, Bando, da febbraio ad oggi in versioni diverse e questa volta con Rich The Kid.

 

 

 

 

 

In attesa di sapere quale sarà il tormentone dell’estate 2020 che verrà decretato il 9 settembre agli RTL 102.5 Power Hits Estate all’Arena di Verona, è in corso la classifica dal 22 giugno su RTL102.5 aggiornata settimanalmente con i voti dei radioascoltatori, ma anche Spotify fa la sua parte con la playlist editoriale Le Hit dell’Estate 2020, dove vengono inserite quelle che potrebbero essere i tormentoni di questa estate.

 

 

 

 

 

E mentre Good Times di Ghali continua ad essere uno dei tormentoni, anche Bimbi per strada di Fedez tiene botta, insieme a Guarana di Elodie, Mediterranea di Irama, Per Me di Tiziano Ferro e Jovanotti, Ho una voglia assurda di J-Ax e squadra che vince non si cambia, ovvero i Boomdabash con Alessandra Amoroso e la loro Karaoke.

 

 

 

 

Sono tutte belle le hit estive? Assolutamente no e infatti Baby K ci propone un tormentone orrendo, Non mi basta più, con Chiara Ferragni, Shade sembra aver perso la sua verve in fatto di tormentoni, Autostop infatti è uno di quei brani inutili di cui avremmo potuto fare a meno. Ma in tema hit estive poteva forse mancare Fred De Palma? Uno di quegli artisti che sta in letargo tutto l’anno e che a luglio pubblica un brano con il quale vive di rendita per gli 11 mesi successivi e infatti la sua Paloma con Anitta sarà sicuramente una delle canzoni che ascolteremo maggiormente. Sulla scia di Fred De Palma arriva anche Rocco Hunt che non vuole perdere l’occasione di giocarsi la carta hit estiva e duetta con Ana Mena in A un passo dalla luna. Ma non ci sono vacanze senza Il Pagante che da Cortina vanno a Portofino con il loro ultimo brano super trash.

 

 

 

 

Tra suoni latineggenti, parole che richiamano l’estate, un reggaeton all’italiana riuscito spesso male, pare proprio che gli artisti italiani abbiano buttato nel calderone le loro hit estive, nella speranza che caldo, sole e lunghe giornate in spiaggia plachino l’orrore di certe canzoni e ovviamente non potevano mancare la Lamborghini che in La Isla duetta con la monoflow Giusy Ferreri e perché no anche Takagi e Ketra con Ciclone feat. Elodie, Mariah e i Gipsy Kings, che di hit latine ne sanno parecchio.

 

 

 

 

Si può fare una canzone, pubblicarla a giugno senza fare una hit estiva? Sì, certo, è quello che hanno fatto Achille Lauro e Fedez con Dargen D’Amico. Lauro prova a farci ballare il twist, mentre Fedez gioca sulle note di Roses di Saint Jhn. Lo stesso vale per i dischi di Ernia, Guè Pequeno e Jack The Smoker.

 

 

 
Per fortuna tra i tormentoni estivi all’italiana si fa spazio anche un po’ di musica straniera, come Rockstar di DaBaby, In Your Eyes di The Weeknd, How You Like That delle sudcoreane Blackpink, Mamacita dei Black Eyed Peas e Ozuna, TUSA di Karol G e Nicki Minaj, Tkn di Rosalia e Travis Scott e tra le hit papabili ci sono sicuramente anche due brani che sono lontanissimi dalla tipica hit estiva, ma al contrario sono di supporto alla Black community: This is America di Childish Gambino e Alright di Kendrick Lamar.

 

 

 

 

Quale sarà quindi la hit dell’estate 2020? A mani basse direi i Boomdabash e Fred De Palma.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: