L’artista Matt Cunningham accusa Ghali di plagio

L’artista Matt Cunningham accusa Ghali di plagio

Non sarebbe la prima volta che idee di altri, che siano artwork, musica o testi, vengano prese, per così dire, come spunto per le proprie.

Poco tempo fa alcuni artisti americani erano insorti dimostrando come cantanti famosi avessero preso parte delle opere per realizzare artwork per singoli o da inserire in videoclip, senza ovviamente menzionarli, né tantomeno pagarli.

E se Salmo trova sempre qualcuno da accusare di plagio per le copertine dei suoi dischi, o per la realizzazione del merchandising, questa volta è stato Ghali ad essere finito nel mirino e in particolare la copertina di Boogieman, il nuovo singolo in collaborazione con Salmo.

 

L’artista Matt Cunningham ha pubblicato sul suo profilo Instagram l’immagine del nuovo singolo di Ghali e Salmo, dimostrando come sia uguale a un suo lavoro.

 

 

 

 

Come scrive nel post, Matt Cunningham sa bene che è prassi che i propri lavori e quelli altrui vengano usati senza menzione alcuna, e sa anche che la colpa non sia imputabile a Ghali, al quale molto probabilmente sarà stato fatto vedere il lavoro senza specificare da dove sia stato preso spunto per realizzarlo. Chissà ora come reagirà Ghali….

Please follow and like us:
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: