Non riesci con il rap, provi a fare il giornalista

Non riesci con il rap, provi a fare il giornalista

Sono tante le persone che non riuscendo a fare rap, non avendo le carte in regola per sfondare, o semplicemente non avendo una botta di culo, si buttano a scrivere di rap o trovano format per far parte in qualche modo di questo mondo. Gestori di pagine di meme e persino alcuni YouTuber sono rapper mancati.

É il caso di Marco Mixup, oggi ideatore del format Shopping With e aspirante rapper da sempre.

Marco Pitrelli, in arte Mixup, classe 1994, nasce a Milano ma è nel cuore del hinterland, a Locate Triulzi, che cresce e sviluppa fin da giovanissimo la sua passione per il Rap e la cultura Hip Hop, di cui riconosce subito i valori positivi e propositivi. Nessuna infanzia particolarmente difficile per Mixup quindi, nessun prodotto dei “blocchi”, nessuna storia di quartiere, ma semplicemente Marco, con le sue idee, le sue emozioni, i suoi sogni che diventano musica. Già writer in erba, a 12 anni Marco assiste ad un live di Inkastro, noto rapper della scena underground di Milano sud, e li scoppia la scintilla: è amore a prima vista. Marco incontra Mixup sulla prima strumentale cominciando a scrivere le sue prime rime e partecipando ai suoi primi contest di freestyle dove, ben presto, diventa una piccola celebrità. Ed è ad uno di questi contest che viene notato dai ragazzi della crew ODK, in cui finirà per militare per ben due anni, e dalla quale uscirà per divergenze di opinione.

Durante questo periodo Mixup registra i suoi primi brani e realizza i suoi primi video musicali, attraverso i quali viene successivamente notato e contattato da Chief, rapper della vecchia guardia, che diventerà presto suo manager e produttore. Con Chief e Ensi realizza il brano Milano Libera Tutti che celebra la sconfitta del discusso sindaco di Milano Letizia Moratti, e che darà ufficialmente il “la” ad un nuovo percorso sia come rapper, che come conduttore televisivo.

Di lì a poco infatti Mixup verrà contattato per partecipare all’album di DonJoe e Dj Shablo, Thori e Rocce, per la traccia Guarda Bene, che vede la partecipazione di Dargen D’Amico, Reverendo dei Poolia Tribe e Chief, e contemporaneamente dallo staff di DeeJay Tv per condurre la nuova edizione di “The Flow”.

Mixup non ha tatuaggi, ha preso il suo primo aereo nel 2014 dopo essere stato contattato da Nike per fare freestyle e presenziare a un evento assieme alla Star dell’NBA Kevin Durant. Ha vinto il suo primo contest a 15 ann, all’esame di maturità la commissione ha chiesto a Mixup di fare freestyle.

Oggi continua a provarci con il rap e nel frattempo conduce il format Shopping With. É uno che vuole buttarsi in questo gioco, sicuramente dotato di buone idee, ma che prova a far suo qualcosa che non lo é. Ha partecipato alla conferenza stampa per la presentazione del nuovo disco di Danien & Theo, non era seduto insieme a noi giornalisti, ha ripreso il tutto con il telefonino e ha pubblicato il video come “Intervista a Danien & Theo”. Ma come? Con le domande fatte da altri? Che intervista é? Insomma, io sono per il detto pane al pane, vino al vino, come se mi mettessi a scrivere l’intervista fatta da Sto a Marra e la spacciassi per mia, non é mia. La verità é che tutti vogliono dire la loro, far parte del rap sembra essere un must have, ma cosí facendo si confondono i ruoli e il lavoro proprio e altrui. A ognuno il suo. Se giochi male, le carte poi vengono scoperte.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: