Cosa fa Rich The Kid con la DPG?

Cosa fa Rich The Kid con la DPG?

Il remake di ‘Plug Walk’ di Rich The Kid con la Dark Polo Gang ha lasciato stupiti in molti, tanti si sono chiesti ma perchè? In realtà, indipendentemente da quello che possiamo pensare della Gang romana, quando ci sono collaborazioni con artisti internazionali dovremmo tutti esultare, come quando la Roma vince contro il Barcellona. Il patriottismo noi Italiani l’abbiamo solo quando si parla di calcio, quando invece un artista italiano collabora con uno d’oltreoceano, a meno che non si tratti di uno dei nostri beniamini, storciamo tutti il naso. Noi italiani, popolo di criticoni, ci lamentiamo costantemente del tempo, figuriamoci della musica.

Che poi, siamo tutti concordi nel dire che la DPG dica sempre le stesse cose nei suoi pezzi, ma solo perchè in pochi capiscono l’americano. “Pussy nigga callin’ forhis boo back, plug walk, Gucci on my shoe racks” dice Rich The Kid, quindi figa e Gucci, è così tanto diverso da quello che dicono Pyrex e Tony Effe? Non mi sembra, ma solo perchè Rich The Kid è americano, allora è figo per forza.

Personalmente preferivo il pezzo originale, ma la Dark Polo Gang si è integrata perfettamente nel pezzo, sia a livello di flow che di contenuti, visto che tutti dicono la stessa cosa solo in due lingue diverse.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: