Rock Box dei Run-DMC, il primo brano hip hop su MTV

Rock Box dei Run-DMC, il primo brano hip hop su MTV

Sono molti i meriti e i contributi che i Run-DMC hanno dato alla storia del rap. Nei primi anni ’80 il trio rivoluzionario cambiò le regole del gioco del rap, il loro primo singolo It’s Like That/Sucker Mc’s arrivò come un fulmine a ciel sereno, non si era mai sentito nulla del genere, nulla che suonasse in quel modo: era avanzato, preciso, aggressivo, composto da percussioni tonanti, scratch precisissimi e rime che rabbiose che ti venivano letteralmente urlate addosso. Era rivoluzionario. Fu allora che i Run – DMC, forti della loro musica, coniarono il termine old school con il quale definivano in modo dispregiativo artisti come i Furious Five, i Funky Four e i Treacherous Three. It’s Like That fu un successo atomico, ma nessuno all’epoca conosceva l’immagine di MCs Joseph “Run” Simmons e Darryl “DMC”, i loro volti non comparivano sulla copertina e questo scatenò la caccia ai loro live, nei i rapper si vestivano con gli stessi vestiti del loro pubblico, tute e scarpe Adidas, felpe degli Oakland Raiders, bombette e berretti Kangol. Fu con loro che lo stile di strada, lo streetwear, salì per la prima volta su un palco.

Il singolo Rock Box segnò la svolta: fu il primo brano hip hop ad essere passato su MTV, una cosa che, a pensarci ora, è di poco conto, ma che all’epoca in cui il rap si stava espandendo, si stava facendo strada da musica del ghetto e genere musicale vero e proprio, fu una rivoluzione. I Run-DMC aprirono in questo senso le porte delle reti commerciali al rap e contribuirono a dare a questa musica un’enorme spinta. Non solo, il loro album d’esordio Run-D.M.C. fu il primo disco hip hop della storia a essere certificato oro.

Ai Run-DMC va anche il primato di essere stati i primi ad aver dedicato un singolo a un brand di abbigliamento. Il singolo è My Adidas, passato alla storia perchè per la prima volta dei rapper parlavano nelle loro rime del proprio stile, nello specifico delle proprie sneakers Adidas Superstar indossate rigorosamente senza lacci, come i detenuti. Sono stati loro ad aprire le porte all’ormai consolidato connubio streetwear/rap e l’hanno fatto in tempi assolutamente non sospetti, nei primi anni ’80.

1159a3dd533fd42c50666098c23db26d

All’epoca Adidas non era considerato un brand alla moda, i marchi più in voga erano Fila, Reebok e Nike, ma durante una loro data, i Run-DMC invitarono il pubblico ad alzare al cielo le proprie Adidas e migliaia di scarpe furono sollevate contemporaneamente e da quel momento Adidas non è mai uscito dall’iconografia hip hop.

Un altro primato i Run-DMC lo raggiunsero con il disco Raising Hell che contiene il singolo Walk This Way, cover di un pezzo degli Aerosmith del ’75. I due gruppi avrebbero dovuto lavorare insieme alla realizzazione del singolo, ma non riuscendo ad accordarsi, i Run-DMC fecero da soli e il singolo raggiunse il quarto posto della Hot 100, mentre il disco fu il primo 33 giri rap a raggiungere la vetta della R&B chart, a entrare nella Top Ten e ad aggiudicarsi tre dischi di platino.

 

La storia del rap.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: