Fabio Volo torna ad attaccare Fedez: “fa beneficenza per farsi vedere”

Fabio Volo torna ad attaccare Fedez: “fa beneficenza per farsi vedere”

Era dicembre 2020 quando Fabio Volo ha attaccato Fedez su Radio Deejay. Nel mirino era finita l’ormai chiacchieratissima beneficenza in Lamborghini.
Fabio Volo lo attacca dicendo che Fedez  ha fatto beneficenza solo per farsi vedere. Poi torna suoi suoi passi e in ben 6 minuti di Instagram stories dice “vediamoci e parliamo”, ma dal suo discorso emerge che i seguaci di Fedez sono numericamente superiori ai suoi e molto più agguerriti, quindi, non potendo gareggiare ad armi pari, è meglio firmare un amnistizio.
Cosa propone dunque Fabio Volo a Fedez? Di fare una diretta Instagram insieme per far vedere ai rispettivi followers che si può avere un dialogo e confrontarsi sui vari progetti benefici per magari unire le forze. Ovviamente Fabio Volo ribadisce “io faccio beneficenza ma fuori dalle telecamere”.

L’altra sera, ospite da Lilli Gruber a Otto e mezzo, Fabio Volo torna sul luogo del delitto e attacca nuovamente Fedez.
Non amo le persone che vogliono stare a tutti i costi al centro, perfino il Primo Maggio invece di parlare di lavoro e delle vittime, come Luana, si è parlato solo di Fedez. Io l’avevo criticato già in altre due occasioni, come quando lanciava la frutta con la fidanzata buttando via del cibo… o quando faceva beneficenza con la telecamera. Nulla di personale, però, Fedez lo trovo perfino meno interessante del dibattito sulla piattaforma Rousseau…”.

Non contento Fabio Volo torna sulla vicenda beneficenza in Lamborghini, per la quale si era già scusato, e afferma “vuole mettersi al centro dell’attenzione, ma umilia le persone“.

È evidente che la coerenza non sia di casa per Fabio Volo e che abbia dei problemi sul cosa dire e come. Un po’ come quando, sempre nel suo programma a Radio Deejay ha dato del puttanone ad Ariana Grande con queste parole: “Ero in palestra, sul tapis roulant, e c’erano i televisori con questi canali di video musicali. A un certo punto c’è una che si chiama Ariana Grande, bellissima ragazzina, mora… Sembra abbia 15 anni, vestita di rosa, tutta sexy… se vado a una festa e una viene vestita così dico “chi è ‘sto puttanun? Come si è introiata”. Le donne sono come i fiori, in base ai colori e ai profumi attirano un certo tipo di uomo. Se tu hai paura perché sei insicura e quindi esageri con la sessualità attirerai solo gente che ti vuole sdraiare. Questa ragazzina è a quattro zampe, in ginocchio, impecorata che muove il culo e fa “l’ho visto, mi piace, lo voglio, ce l’ho/lo prendo”. Tutto il videoclip era un richiamo sessuale. Pensa io padre di due femmine, vado a lavoro, faccio le mie cose, mentre una società mi sta imputtanando la figlia. Ma non è possibile sia legale, che una per cantare una canzone si metta a quattro zampe, vestita da mignotta e muova il culo facendo I want it, I got it…

Anche in quella circostanza, dopo le polemiche e le accuse ricevute sui social, Fabio Volo ha fatto tre passi indietro e una giravolta e ha chiesto scusa.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: