Gucci è il brand più desiderato del 2020

Gucci è il brand più desiderato del 2020

Lyst, la piattaforma globale definitiva dello shopping di moda, pubblica la 4a e ultima parte del Lyst Index 2021, rapporto che raccoglie e analizza i brand e gli articoli più desiderati della moda.

Nel corso di un anno indubbiamente tumultuoso, l’e-commerce si è imposto come faro nel buio tunnel dell’industria della moda, che, con la pandemia, ha accelerato l’adozione dello shopping online. Con uno sguardo al 2021, il ritorno alla normalità potrebbe non essere imminente, ma sono tanti i motivi per essere più ottimisti.

Il Lyst Index Q4 mette in evidenza come il virus e il rapido cambiamento del panorama abbiano influenzato le abitudini di acquisto nel corso degli ultimi 3 mesi dell’anno appena conclusosi.

Il piumino retrò Nuptse 1996 di The North Face è ufficialmente il prodotto più desiderato al mondo – per la prima volta, lo stesso prodotto è in cima alla classifica di abbigliamento uomo e donna. Sfoggiato da varie celebrity, il piumino Nuptse celebra la tendenza nostalgica anni ‘90 e sbanca sui social media.

New entry per pantofole e ciabatte con ricerche in crescita del 242% rispetto allo stesso periodo del 2019. I clog Boston con imbottitura in shearling firmate Birkenstock sono il secondo articolo femminile più in voga,con ricerche aumentate del 367%. la versione sfoderata delle Boston fa la sua comparsa nella lista dei prodotti per lui, per il secondo trimestre consecutivo, questa volta al 7° posto .

UGG non delude con i suoi modelli gender neutral in entrambe le liste del trimestre. non mancano i classici stivali Ultra Mini – indossati da modelle del calibro di Irina Shayk e Joan Smalls – che si attestano come il 5° prodotto femminile più gettonato. Nel frattempo, le pantofole Scuff Deco di UGG, molto in voga come idea regalo, fanno capolino nella lista dei prodotti uomo, con un ambito 3° posto.

Per quanto riguarda i brand più desiderati, Gucci tiene stretta la sua posizione di brand globale più hot. Con comportamenti da manuale che puntano a una forte enfasi sul digitale, Gucci ha saputo eccellere nel catturare l’immaginazione e nel generare dialogo – in un momento in cui la maggior parte degli eventi fisici è ancora in sospeso e alcuni store rimangono a porte chiuse. Dal festival online di moda e cinema (#GucciFest) all’outfit di Harry Styles per la copertina di Vogue USA, Gucci Gucci ha creato una serie di momenti indimenticabili per tenere l’engagement vivo durante il trimestre.

Alla fine del Q3 f 2020, Balenciaga si riconferma al 2° del Lyst Index come uno dei brand più hot. Il brand ha continuato a investire in iniziative di spicco nel digitale, come il lancio del videogame di Balenciaga per la collezione p/e 2021.

Moncler è il brand che registra la crescita maggiore del trimestre, con ben +10 posizioni, aggiudicandosi il 3° scalino dell’Index – il più alto mai occupato finora. Il brand italiano è stato favorito in parte dalla stagionalità e dalla crescita dell’appeal della categoria piumini, ma anche dal lancio di una nuova collezione con Rick Owens e dall’annuncio dell’imminente acquisizione di Stone Island in una mossa del valore di 1,15 miliardi di euro.

Trovi il report completo qui.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: