Quando Rondo ammette il suo coinvolgimento nella morte di King Von

Quando Rondo ammette il suo coinvolgimento nella morte di King Von

Quando Rondo ha deciso di rompere il silenzio sulla morte di King Von e lo ha fatto con una canzone, “End Of Story”, nella quale dichiara il suo coinvolgimento e parla di autodifesa.

Sangue su tuo fratello a terra, lo raccoglieranno i tuoi uomo / Dannazione, ci stiamo solo difendendo, non avrebbe mai dovuto mettermi le mani addosso / Guarda il filmato e vedrai tutte le prove, non avrebbero dovuto mettersi contro di me“.



Nel frattempo il suo amico Timothy Leeks è stato arrestato per l’omicidio di King Von, mentre Quando Rondo non è indagato, ma ha espresso il suo sostegno all’amico durante una live di Gucci Mane e Jeezy Verzuz, dove ha commentato “#FreeLulTim”.

Quando Rondo non mostra alcun rimorso per quanto accaduto a King Von e sostiene che il suo amico abbia agito per legittima difesa e che sia stato Von a cercare la rissa.

Nel brano smentisce anche la sua esibizione ad Atlanta, che è stata boicottata da Lil Durk che aveva affittato tutti i tavoli del locale per intimidirlo e sostiene che non si sta nascondendo, ma un amico di King Von lo invita pubblicamente a cantare questo brano in pubblico, se ne ha il coraggio.

Insomma la situazione, riportata da diversi siti americani, tra cui XXL Mag, è abbastanza tesa e non sono da escludere ripercussioni ai danni di Quando Rondo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: