Era meglio l’Achille Lauro di “a regazzino” o quello dell’inchino a Fiorella Mannoia?

Era meglio l’Achille Lauro di “a regazzino” o quello dell’inchino a Fiorella Mannoia?

Era tra le esibizioni più attese, un inedito duetto che non ha tradito le aspettative, se non fosse per una piccola defaillance di cui tutti oggi parlano.
Achille Lauro e Fiorella Mannoia si sono esibiti insieme ai Seat Music Awards cantando C’est la vie di Achille Lauro.

È toccato a Fiorella Mannoia dare il via all’esibizione, raggiunta poi da Lauro, i più attenti e i fan di Lauro avranno subito notato che la Mannoia ha sbagliato il testo della canzone nella parte iniziale, gli altri lo hanno scoperto dopo. È stata proprio la cantante a rendere noto il suo errore: “Ho sbagliato il testo all’inizio, ero emozionata. Mi scuso”, ha detto rivolgendosi ad Achille Lauro, che si è inchinato a lei e ha risposto “La preferisco così”. Oggi tutti parlano di quel gesto, di quell’inchino e della risposta di Lauro, che indubbiamente ha dimostrato di essere un signore, ma cosa avrebbe dovuto rispondere? “A regazzina te dò dù pizze?”.



E come dimenticare quel “a regazzinooo”. Oggi Lauro è un gentleman d’altri tempi, ma non possiamo non amare il gran coatto che era in lui prima della pulizia.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: