Perché Kanye West ha pianto durante il suo primo comizio elettorale?

Perché Kanye West ha pianto durante il suo primo comizio elettorale?

Se il buongiorno si vede dal mattino, il primo comizio elettorale di Kanye West non è andato nel migliore dei modi e se la sua corsa alle presidenziali USA dovesse continuare ci aspettano non poche sorprese.

Mr West pare proprio che non si sia minimamente preparato e che abbia detto cose a caso.
Domenica 19 luglio a North Charleston, nella Carolina del Nord, all’Exquis Event Centre, Kanye West, senza microfono, con indosso un giubbotto antiproiettile con la scritta “Security” e la testa rasata da un lato su cui compare “2020”, ha praticamente dovuto urlare per farsi ascoltare mentre diceva frasi sconfusionate.
Le priorità di Kanye West come presidente degli Stati Uniti sono l’aborto e la legalizzazione delle droghe leggere.

 

 

 

 

Si è scagliato contro i social media, la pornografia e l’aborto ed è pure scoppiato in lacrime.
Laborto dovrebbe essere legale ma fortemente scoraggiato, e se verrà eletto presidente, farà avere a chiunque dia alla luce un bambino un milione di dollari o comunque qualcosa. West ha fatto riferimento più volte alla Bibbia e agli insegnamenti cristiani e, a un certo punto, è scoppiato a piangere raccontando come sia stato quasi abortito dai suoi genitori e che lui stesso e sua moglie, Kim Kardashian, hanno pensato di abortire prima di far nascere la loro prima figlia.
Era incinta e per qualche mese abbiamo parlato della possibilità di non avere questo figlio.
L’unica cosa che può liberarci è obbedire alle regole che ci sono state date per una terra promessa“.

 

Oltre al comizio decisamente mal riuscito, Kanye West ha pubblicato una serie di tweet nei quali ha anche accusato Kim Kardashian di volerlo rinchiudere: “Kim sta cercando di volare da Wyoming con un dottore per rinchiudermi come nel film ‘Get Out’ perché ho pianto parlando di come abbiamo salvato nostra figlia, ieri. Spero su Dio che la madre di North non le farà mai fare foto per Playboy.
Se rimango rinchiuso come Mandela sapete perché. Amo mia moglie, la mia famiglia deve vivere vicino a me. NBC rinchiuse Bill Cosby“.

Kanye ha poi parlato dell’attore Shia LaBeouf, rivelando che è stato confermato come la prima celebrità a prendere parte al servizio fotografico di Kanye YZY GAP. “Shia non si è mai presentato.”
Anche la redattrice capo di Vogue, Anna Wintour, è stata tirata in ballo da Kanye: “Anna Wintour mi ha sempre mostrato amore, ma quando le ho detto che stavo collaborando con GAP, mi ha guardato come se fossi pazzo, poi mi ha richiamato baciandomi il culo“.

 

 

 

 

Ovviamente tutti questi tweet che mostrano una certa instabilità di Kanye West sono stati cancellati, ma in compenso ha pubblicato la tracklist di Donda, il suo nuovo disco in uscita venerdì 24 luglio.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: