Gli assassini di Pop Smoke rischiano la pena di morte

Gli assassini di Pop Smoke rischiano la pena di morte

Sono passati cinque mesi dalla morte di Pop Smoke e quattro persone sono state accusate del suo omicidio.

Ad ucciderlo sarebbero stati diversi colpi sparati con un’arma da fuoco, inizialmente gli inquirenti avevano pensato si trattasse di una rapina e di furto con scasso, ma ben presto è risultato chiaro che le quattro persone che si sono introdotte nella sua villa avessero lo scopo preciso di uccidere il rapper. La notizia degli arresti è stata diffusa da alcuni giorni, ma ora la polizia ha reso noti due dei loro nomi: sono Corey Walker e Keandre Rodgers, di 19 e 18 anni. Gli altri due responsabili sarebbero due adolescenti di 17 e 15 anni, dei quali non sono state diffuse le generalità. Per l’ora l’accusa è di omicidio e di detenzione illegale di armi, reati che negli Stati Uniti rendeno ipotizzabile anche la pena di morte.

 


Oggi l’album postumo di Pop Smoke, Shoot For The Stars Aim For The Moon,
ha ottenuto un importante traguardo per l’eredità del rapper, avendo raggiunto la #1 della Billboard 200 Chart con oltre 268 milioni di stream nella prima settimana della sua uscita. L’album è attualmente in cima alle classifiche in Australia, Austria, Canada, Danimarca, Finlandia, Irlanda, Paesi Bassi, Nuova Zelanda e Norvegia, ha debuttato al terzo posto in Francia e Svezia, tra i primi dieci più venduti in Italia e Germania ed è divenuto l’album rap con il debutto più alto per un artista internazionale in UK dopo Get Rich or Die Tryin di 50 Cent, pubblicato nel 2003. Il disco ha raggiunto la vetta anche delle classifiche di Apple Music e iTunes US Albums, ed è stato incoronato da Billboard come il terzo debutto hip hop, e il sesto debutto più grande del 2020. Il singolo For The Night è diventata la prima canzone di Pop Smoke a debuttare nella Top 10 della Hot 100 e tutte le 19 canzoni sono salde in classifica.

 

 

 

 

La pubblicazione segue il successo dei mixtape Meet The Woo e Meet the Woo 2. Prima della sua prematura scomparsa, Pop Smoke stava per diventare una star dell’hip hop mainstream, la sua presenza ha causato una rinnovata energia nella culla dell’hip hop, Complex ha infatti notato che l’artista “ha portato un senso di eccitazione al rap di New York, che negli anni scorsi era scomparso”. L’album di debutto, al momento della prematura scomparsa di Pop Smoke era ancora in fase di conclusione, ma la sua cerchia di collaboratori più stretti ha comunque deciso di completare il progetto per pubblicarlo quest’estate, proprio come previsto inizialmente dal rapper.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: