Quando Guè Pequeno telefonò a Ghali

Quando Guè Pequeno telefonò a Ghali

Ora Guè Pequeno dà del fake a Ghali, ma fino a poco tempo fa i due sembravano andare d’accordo, cos’è capitato nel frattempo? Siamo noi a non aver capito la sua affermazione oppure ci siamo persi qualcosa? Sembra essere ormai una prassi quella di fare il nome di un altro artista quando si è intervistati per la promo del proprio disco. Recentemente l’hanno fatto Ghali e Tiziano Ferro con Fedez, e ora Guè Pequeno con Ghali. Lo stesso Guè che per anni riservava le sue frecciatine quasi unicamente a Fedez e che ci avevano fatto credere che lui e Ghali stessero in qualche modo dalla stessa parte, sempre se esista una parte dalla quale stare. Eppure questa volta Guè cambia rotta e a proposito del Black Lives Matter dà del fake a Ghali, perché Ghali a suo dire è un’icona fashion e non un artista che possa rappresentare la comunità nera in Italia. Che abbia ragione o meno, ognuno di noi ha il suo pensiero a riguardo, ma perché citare proprio Ghali? Solo perché è l’unico artista noto al grande pubblico e mulatto? E soprattutto perché se è stato proprio Guè a cercare Ghali all’inizio della sua carriera?

 

Come racconta Ghali in un’intervista a Hip Hop Tv di qualche anno fa, dopo la pubblicazione del suo primo video ricevette una telefonata da Guè Pequeno che lo voleva nell’etichetta Tanta Roba per la quale ha poi firmato. A quanto pare da allora Guè ha cambiato opinione su Ghali, oppure la sua è stata solo un’astuta mossa di marketing? Del resto di un disco si parla di più se c’è il gossip di mezzo.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: