India, elefantessa uccisa da un ananas pieno di petardi

India, elefantessa uccisa da un ananas pieno di petardi

Pochi giorni fa, un’elefantessa incinta è morta nel Kerala, in India, dopo aver morso un ananas pieno di petardi che le sono esplosi in bocca. Il povero animale è stato trovato morto nella foresta il 27 maggio, era in piedi nell’acqua. Le autorità locali hanno avviato un’indagine ma un portavoce del Dipartimento forestale del Kerala ha riferito che gli agricoltori mettono petardi all’interno del cibo che poi posizionano ai bordi dei campi, per tenere lontani i cinghiali.

 

L’accaduto è stato reso pubblico da Mohan Krishnan, una guardia forestale che ha fatto parte della squadra che ha tentato di salvare l’elefante. Krishnan ha pubblicato un commovente post su Facebook in cui si leggeva: “Si fidava di tutti. Quando l’ananas che ha mangiato è esploso, doveva essere terrorizzata, non per sé ma per il suo piccolo che avrebbe partorito tra 18 o 20 mesi”.
Le immagini, strazianti, dell’animale in fin di vita mentre cerca sollievo in un fiume sono state postate da un ufficiale forestale che ha partecipato ai tentativi di soccorso e hanno fatto il giro del mondo.

 

 

elefantessa-incinta-morta-ananas-esplosivo-artisti-38

 
Perché l’uomo è così crudele?
Storie come queste vorremmo non leggerle mai. Uomini che uccidono uomini per il colore della pelle, per odio, invidia, cattiveria, la stessa cattiveria che riservano agli animali, forse davvero questa pandemia ce la siamo meritati come genere umano. Avremmo dovuto uscirne migliori, ma ne siamo usciti con un poliziotto che uccide un uomo afroamericano e con un elefante fatto saltare in aria.

Sul web sono stati molti gli artisti che hanno voluto rendere omaggio all’elefantessa con le loro opere.

 

 

Questo slideshow richiede JavaScript.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: