I gossip della settimana

I gossip della settimana

La settimana si è aperta alla grande con il video pubblicato da Social Boom che mostrava il pestaggio ai danni di Gallagher, Ski e Wok. In molti ci siamo indignati e tra questi c’è stato anche Fedez che ha attaccato Social Boom e YouTube per aver condiviso un contenuto violento e per averlo fatto finire #1 in tendenza.

Il risultato? Il video è stato bannato.

Ma nella diatriba, poteva non inserirsi Jamil? Ovviamente no. Dopo il dissing con Maruego, Jamil aveva promesso “basta con i dissing e basta attaccare gli altri”, quanto è durata la sua promessa? Neanche 24 ore. Infatti attacca Fedez, perché non aveva capito che Fedez non stava difendendo Gallagher, ma contestando il fatto che il video di un pestaggio finisse primo in tendenza. I due si chiariscono e Jamil fa ammenda ammettendo di essere d’accordo con Fedez.

 

 

View this post on Instagram

Sta facendo parecchio discutere il video pubblicato oggi da Social Boom con protagonista un pestaggio ai danni di Gallagher. Sulla questione si è inserito anche Fedez, che ha usato toni duri nei confronti di quel contenuto, del suo divulgatore e di YouTube. Le sue parole sono state travisate e viste come una difesa a Gallagher. Infatti lo stesso Jamil le ha interpretate in quel senso, salvo poi, in seguito a un confronto con Fedez, fare ammenda. Fedez non ha difeso Gallagher. Ha condannato la divulgazione di un video che mostra un pestaggio. Se Gallagher non fosse stato la parte offesa, ma il bullo che menava, Fedez avrebbe avuto la stessa identica reazione e lo si evince chiaramente nelle sue parole. Social Boom avrebbe condiviso anche un video dove Gallagher mena un ragazzino e lo ha fatto ed è in parte questo che Fedez ha condannato, non il fatto che fosse nello specifico Gallagher ad essere menato, ma l’atto di violenza in sé. Non solo, Fedez non ha messo al bando Social Boom in quanto Social Boom, ma è andato oltre, a un gradino superiore, a YouTube che fa sì che un contenuto del genere arrivi primo in tendenza promuovendo di fatto quel tipo di violenza e dandogli visibilità. [Articolo completo su www.rebelmag.it] Be you, be R.E.B.E.L. #rap #rapitaliano #trap #hiphop #life #rapper #fedez #jamil #gallagher #youtube #youtuber #rebel

A post shared by R.E.B.E.L. (@rebel_mag) on

 

Salmo afferma che la nuova vawe del rap italiano sia rappare su basi dance anni ’90, un po’ come Shiva con Auto Blu sulla base di Blue degli Eiffel 65. Axos concorda in parte con Salmo, ma critica Shiva: “Mi piace la nuova wave dance, trovo anche io sia molto italiana, poi, più facile di così….. Prendi i pezzi che hanno già spaccato, li rifai con la sicurezza che rispaccheranno, anche se sbagli la scala dell’autotune. Che poi in Italia è quello che hanno fatto fino ad ora con i pezzi trap nuovi americani. Almeno ora non suona come plagio, ma come remix“.

 

 

Fedez in questi giorni è protagonista di una diatriba con il Codacons. Dopo aver smascherato una pseudo raccolta fondi per il coronavirus organizzata da Codacons, ma che in realtà era finalizzata a raccogliere fondi per il Codacons stesso, e dopo aver scoperto che l’ente parastatale ha intenzione di bloccare tutte le raccolte fondi a sostegno degli ospedali italiani organizzate tramite la piattaforma GoFoundMe, Fedez si è infuriato e ha chiesto che venisse fatta chiarezza su questo scempio. In risposta il Codacons ha provato a intimidirlo, ma Fedez non ci sta e ha mandato a fare in culo l’ente.

 

 

View this post on Instagram

Ti ricordi ieri la diatriba tra Fedez e il Codacons? Aveva smascherato una pseudo raccolta fondi mascherata da “per il coronavirus”, ma nei fatti indirizzata al Codacons stesso. Uno scempio, che dovrebbe far indignare ognuno di noi. Non solo, il Codacons metteva in dubbio la raccolta fondi creata e promossa dai Ferragnez con la quale sono stati raccolti più di 4milioni di euro per creare posti letto adibiti alla terapia intensiva, e ha chiesto che quei soldi venissero stoppati. Roba da matti, soprattutto se a dirlo è un ente parastatale!? ? Fedez dice no e porta avanti la sua battaglia. Il Codacons ribatte e manda una mail a Federico “se non chiedi scusa entro 48 ore ti arriverà una querela“. Una minaccia in piena regola alla quale Fedez non cede. “Non avevo paura delle querele quando non avevo un euro, figuriamoci ora che ho qualche soldo di più in tasca. Codacons vai a fare in culo“. È stata la risposta secca di Fedez che merita un applauso gigante. [Articolo completo su www.rebelmag.it] ? ? ? ? Be you, be R.E.B.E.L.? #rap #rapitaliano #trap #hiphop #rapper #life #fedez #news #rebelmag #rebelmagvideo #rebel

A post shared by R.E.B.E.L. (@rebel_mag) on

 

 

Gemitaiz ha pubblicato una serie di Instagram stories nelle quali ha detto senza mezzi termini che la musica di Taxi B fa schifo. Raga, se strillate fuori tempo, non è fare rap. Se non fate le rime, non è fare rap. Non importa quante views fate, se vendete un disco o ne vendete 100mila, fa schifo quella roba. Non importa se qualcuno la ascolta, fa schifo. Non importa quanto supporto vi danno, se qualche artista famoso vi fa i props, quella roba fa schifo“.

 

 

Oltreoceano continua la faida tra Taylor Swift, Kanye West e Kim Kardashian. 

Taylor Swift ha pubblicato su Instagram una storia nella quale afferma di essere stata fregata e che quella telefonata è stata registrata illegalmente e successivamente manipolata e invita i suoi followers a pensare alle cose più importanti, ovvero sostenere chi in questo momento ha bisogno di aiuto promuovendo una raccolta fondi.

Kim Kardashian ha replicato pubblicando una serie di tweet nei quali attacca la Swift e prende le difese del marito. Per essere chiari, l’unico problema che ho mai avuto in merito alla situazione è che Taylor ha mentito attraverso il suo ufficio stampa, il quale ha dichiarato che Kanye non ha mai chiamato per chiedere il permesso“.

 

 

Kanye West in questi giorni ha rilasciato un’intervista a WSJ Magazine, nella quale ha rivelato di aver noleggiato un aereo per andare in Svezia e aiutare A$AP Rocky che era detenuto in prigione, ma ha successivamente abbandonato questo piano perché sicuro che non avrebbe funzionato. Fu allora che decise chiamare il presidente Trump.
A metà luglio, West noleggiò un aereo per la Svezia, progettando di entrare e liberare A$AP Rocky, che era stato arrestato con l’accusa di aggressione all’inizio di quel mese“, si legge nell’articolo. “Avvertì poi che gli svedesi non avrebbero accolto molto bene il suo gesto, cancellò l’aereo e, dalla sua piscina a Calabasas, chiamò Jared Kushner alla Casa Bianca. Donald Trump chiamò meno di un’ora dopo, dopo che West era uscito dalla piscina e stava facendo colazione“.

 

 

Justin Bieber è stato protagonista e spettatore di un video hot. In questi giorni il cantante invita a sorpresa in diretta sul suo profilo Instagram alcuni fan. L’altro giorno qualcosa è andato storto: una fan era inaspettatamente sdraiata sul letto completamente nuda. Il video ha fatto in breve tempo il giro del web.

 

 

View this post on Instagram

In questi giorni di quarantena Justin Bieber si diverte a intrattenere i suoi 130milioni di followers invitandoli a sorpresa in diretta con lui.? Qualcosa però, in una delle ultime dirette è andato storto. La ragazza invitata in diretta da Bieber era nuda sul letto. Non appena si è accorta di essere in diretta con milioni di persone e che dall’altra parte del telefono c’era proprio il suo idolo, la misteriosa fan si è buttata giù dal letto. Justin Bieber non ha fatto una piega e in modo naturale le ha chiesto: “Ehi ciao, ma adesso perché ti nascondi? Questa cosa è tutta strana, ma piacere di conoscerti in ogni caso”. [Articolo completo su www.rebelmag.it] ? ? ? ? ? Be you, be R.E.B.E.L.? #rap #rapitaliano #trap #hiphop #life #music #gossip #news #quarantine? #justinbieber #rebelmag #rebelmagvideo #rebel

A post shared by R.E.B.E.L. (@rebel_mag) on

 

 

Tekashi 6ix9ine, ancora detenuto in prigione, ha chiesto di essere rilasciato anticipatamente perché teme di poter contrarre il coronavirus soffrendo di asma. Il giudice gli ha negato il rilascio e di poter continuare a scontare la sua pena a casa. Dovrà infatti restare in carcere fino al 2 agosto, data in cui verrà rilasciato.

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: