Come procede la vicenda Bugo/Morgan?

Come procede la vicenda Bugo/Morgan?

È quasi come se avessero vinto loro, insieme ai look di Achille Lauro, il Festival di Sanremo. Ecco, immaginatevi Bugo e Morgan vestiti come Achille Lauro e avremmo fatto l’en plein. Di fatto in tv, sui giornali, sul web e sui social non si parla d’altro. Morgan, Bugo e il manager di Bugo sono ospiti ovunque, e anche laddove non sono ospiti se ne parla comunque. Un po’ come la vicenda di Mark Caltagirone e Pamela Prati. Avevano rischiato di passare inosservati, di arrivare ultimi, di finire nel dimenticatoio e poi con un colpo di scena sono diventati protagonisti.

 

Bugo accusa Morgan, Morgan accusa Bugo e il suo manager e il manager di Bugo accusa Morgan e tutti i personaggi televisivi diventano opinionisti della vicenda. Che casino! Ma cos’è successo in questi giorni?

 

Morgan ha telefonato a sorpresa a La Vita in Diretta per chiarire la sua posizione: “Questo è un Festival iniziato con polemiche sui testi dei rapper, che hanno un linguaggio non accettabile. Ma loro non sono dei poeti e i loro testi non potrebbero essere pubblicati. Siccome io, invece, sono una persona che si esprime con il testo poetico, quello è il mio linguaggio, non una reazione violenta, né volgare. Ho solo espresso il mio pensiero. Non ho fatto una cosa oltraggiosa, mi sono espresso. Non è fuori dalle regole, è fuori dal regolamento. Ma un concorrente è libero di seguirlo o meno. Il regolamento del Festival non è una legge dello Stato. Io sono un uomo di spettacolo, di palco, non di pace“.

 

La pace con Bugo è lontana e complessa “Si poteva arrivare a un rapporto sincero. L’amicizia, dopo 12 anni, è stata distrutta da Soave, che ha scelto di buttare la benzina sul fuoco, ma mi deve ringraziare perché Soave sta facendo il grano“.

 

E qui entra in gioco il manager di Bugo, che secondo Morgan lo avrebbe boicottato e pure menato:E’ tutto inventato, chi gli sta vicino lo porti a visitare. Lui sta inventando tutto. Morgan mi è costato 26 mila euro, il soggiorno e tutto. Ho tutte le fatture… Si inventa tutto: lesioni, botte, insulti“.

 

Bugo, dal canto suo, non ha ancora superato quanto accaduto con Morgan al Festival di Sanremo, anche se ormai la lite sul palco dell’Ariston e dietro le quinte fa già parte della storia della tv italiana e continua a far discutere ovunque. In un’intervista rilasciata a La Stampa, Bugo afferma di essere ancora turbato:

Ho il telefono che bolle per le chiamate di gente che vuole chiedere, sapere, ma sono confuso. Morgan poi va ospite in programmi tv e spara a zero su di me. Spero che questa bufera passi presto perché sono devastato“.

 

Era tutto organizzato e studiato a tavolino? O quello di Morgan è stato davvero un coupe de theatre, per non dire un colpo di testa?

 

Bugo smentisce: “Se fosse così vorrei l’Oscar per la migliore interpretazione. Certo mi rendo conto che, pur senza aver architettato nulla, è stata la tempesta perfetta“. Inoltre Bugo svela che la sua etichetta, la Mescal, “dovrà pagare delle penali e ci saranno conseguenze economiche che non so quantificare ma non si parla di pochi euro. È tutto talmente incredibile che posso capire chi pensa al complotto: una bomba atomica come questa è incredibile“.

 

 

Iva Zanicchi però non ci crede e, imbeccata da Piero Chiambretti, dice:Non siamo ingenui, era tutto preparato a tavolino. Morgan è un grande artista, si è risentito per il fatto di essere arrivato tra gli ultimi per tre sere consecutive, neanche i suoi amici musicisti lo hanno votato e questo per lui è stato un affronto. Per me lo ha fatto senza dire niente a Bugo e poi non sono convinta dal direttore d’orchestra. Come Morgan ha finito di cantare, la musica si è interrotta“. Chiambretti le fa notare che il maestro ha dichiarato di essersi fermato appena ha visto uscire Bugo e la Zanicchi sorride come chi la sa lunga: “Scusate, sarò maligna ma sono vecchia e posso permettermi queste cose. In ogni caso Morgan è un genio e il vero vincitore del Festival, però non ha avuto rispetto per il pubblico“.

 

 

Luca Ward doppiatore di Russell Crowe ne Il gladiatore, ha dedicato una parodia a Bugo e Morgan.
Ha postato il video della sequenza più cult del kolossal di Ridley Scott, facendo parlare, anzi cantare, Massimo Decimo Meridio con le parole utilizzate da Morgan nell’ormai fatidica quarta serata, quella che ha portato Bugo ad abbandonare il palco dell’Ariston, tra lo sgomento generale.

 

 

 

 

Intanto i due sono diventati improvvisamente protagonisti di un Festival nel quale sarebbero stati solo comparse e c’è chi li vede come una coppia che litiga e gli dedica meme ad hoc in tema San Valentino.

 

 

 

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: