Enzo Dong e Tedua piangono sui sedili di una Limousine

Enzo Dong e Tedua piangono sui sedili di una Limousine

C’è chi piange sui sedili di una Rolls Royce e chi su quelli di una Limousine, è questo il caso di Enzo Dong e Tedua.

Limousine è il nuovo singolo di Enzo Dong con la partecipazione di Tedua e che anticipa la prossima uscita del suo primo album ufficiale. I due artisti si sono conosciuti a Scampia, il quartiere dove Enzo Dong è nato e cresciuto e negli anni hanno mantenuto ottimi rapporti arrivando a collaborare insieme in questo nuovo brano.

 

 

Questo pezzo – spiega Enzo Dong – parla di amicizie perse e l’ho scritto in un momento di solitudine in cui mi sentivo distaccato dalla realtà. La visibilità, in particolare se ottenuta in un ambiente competitivo come quello del rap, a volte, ti costringe ad avere come rivali alcuni tuoi amici della scena musicale, e questo mi ha fatto pensare… Quando ho spiegato a Mario (Tedua) questa riflessione che mi ha ispirato, si è gasato e ha scritto subito la sua strofa”.

Limousine è un brano sincero che parla della solitudine di cui può soffrire anche un artista, nonostante spesso il pubblico pensi il contrario. Non a caso, il titolo è sia un simbolo del successo sia un mezzo che può isolare dal resto del mondo. Le parole si incastrano su una base incalzate e nostalgica, creata da Chris Nolan, che rispecchia le riflessioni contenute nel testo e nelle rime dei due artisti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: