Scrive una lettera d’amore a Elettra Lamborghini per chiederle un’auto usata da 500 euro

Scrive una lettera d’amore a Elettra Lamborghini per chiederle un’auto usata da 500 euro

Il titolo non è uno scherzo, è successo davvero. Il Foglio ha pubblicato una lettera d’amore scritta da Gianluca, un quarantenne senza tetto, a Elettra Lamborghini. Lì per lì sembra la storia di una persona semplice che vive tra mille difficoltà, non ha una casa, si arrangia come può sia per mangiare che per guadagnarsi pochi spicci. Quello che sorprende, però, è l’assenza di quella venerazione che ci si aspetta da una lettera d’amore e la richiesta di farsi regalare un’auto usata da 500 euro per poter andare a raccogliere frutta e miele e guadagnare qualche soldo. Quello che sorprende è la vita umile e al limite di una persona semplice che, come tante, vive nella difficoltà più estrema.

 

Gentile Elettra Lamborghini, vi scrivo questa bella lettera d’amore solo oggi. Ieri non potevo essendo in gita a Ravenna. La città mi è piaciuta così tanto quando ci sono andato in prima media che ci vado in pratica tutti i giorni. Tranne oggi, dovendo scrivere una lettera d’amore: mi chiamo Gianluca e ho quarant’anni ma sono molto più maturo dell’età che ho. Vivo dentro un vagone letto abbandonato presso lo scalo ferroviario a 1 km da dove abitate. Se andate sul balcone potreste vedermi. Sto lavando i capi di abbigliamento di un mio collega. Tu dirai: “Ma fai quel lavoro all’aperto?”. Certo amore non avendo soldi nemmeno per fare la spesa, figurati se spendo per lavare quei 5 stracci che ho. Oggi vado a comprare un’auto usata. Più di 100 euro non posso spendere. Infatti chi le vende mi ha mandato via. Tanto anche se la trovavo avevo vergogna a venirti a prendere con un’auto simile. Mi serviva per andare a caricare il miele che ci serve per avere il giusto apporto calorico. Ci sono diversi agricoltori qui in zona. Di notte non sono presenti. Elettra, amore, potresti comprarmi un’auto da spendere poco (500 euro) per caricare sia il miele che altri prodotti che andiamo a raccogliere di notte (frutta e verdura 95 per cento) Fammi sapere tramite il sito del Foglio. Ciao! Baci.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: