Su Netflix è arrivato Willy Il Principe di Bel Air

Su Netflix è arrivato Willy Il Principe di Bel Air

Dal primo luglio è tornato Willy Il Principe di Bel Air. La serie culto degli anni ’90 è infatti disponibile su Netflix.

 

 

Sono trascorsi ventuno anni esatti dal debutto italiano della serie che fece conoscere Will Smith al grande pubblico. Ma facciamo un passo indietro, torniamo al 1985. Mentre tra i distretti newyorkesi si disputava la paternità della nuova cultura, Dj Jazzy Jeff e The Fresh Prince aka Will Smith stavano portando l’hip hop di Philadelphia nel mainstream.

Il loro primo singolo fu un successo locale e aprì la strada al primo disco ufficiale del duo ‘Rock The House’ che presentava una copertina spudoratamente copiata da ‘King of Rock’ dei Run-DMC. Comunque grazie all’abilità ai piatti di Dj Jazzy Jaff e allo humor post adolescenziale di Will Smith, i due vennero notati dalla Jive Records e Russell Simmons che ripubblicarono il singolo ottenendo la certificazione a disco d’oro. Il secondo disco, che rappresentò la consacrazione con tanto di multiplatino, fu registrato a Londra negli studi a cui si affidavano artisti come Led Zeppelin, Pink Floyd e Paul McCartney.  Il singolo che trainava l’intero disco, ‘Parents Just Don’t Understand’ fu il primo nella storia a vincere il premio Best Rap Performance ai Grammy Aword dell’89. Nonostante il video fosse per certi versi imbarazzante, fu trasmesso in ripetizione su MTV dando al duo fama internazionale.

Il terzo disco vide l’introduzione di sonorità jazz accompagnate dal solito repertorio comico-adolescenziale e nonostante venne certificato disco d’oro, andò decisamente meno bene dei precedenti. Will Smith si era lasciato andare a spese folli dimenticando di dichiarare parte dei suoi introiti al fisco che lo ridusse sull’orlo della bancarotta.

A salvarlo fu il network NBC che gli propose di interpretare il ruolo di protagonista nella sitcom The Fresh Prince of Bel Air che come tutti sappiamo è stato un successo internazionale e aprì le porte di Hollywood al rapper. Jazzy Jeff ebbe una parte ricorrente nello show, ma il nuovo ruolo di The Fresh Prince catturava tutte le sue energie, infatti l’ultimo album arrivò nel 1993.

 

 

All’epoca Will Smith aveva già tre film nel curriculum e decise di lasciare il rap per il cinema, mentre Jazzy Jeff avviò una compagnia di produzioni musicali. La casa discografica accusò i due di avere ancora impegni contrattuali irrisolti e fu così pubblicato un Greatest Hits che conteneva la storica ‘Men in Black’.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: