Junior Cally/Highsnob cosa sta succedendo?

Junior Cally/Highsnob cosa sta succedendo?

Prego sedetevi comodi sta cominciando lo show….

Popcorn alla mano godiamoci lo spettacolo. Highsnob e Junior Cally hanno dato il via a un’Instagram show mai visto prima. Il tutto è iniziato da Mike che ha accusato Cally di avergli tolto il follow e, dopo varie storie, si sono messi in mezzo Andry The Hitmaker, Nerone, Shade, Livio Cori e gli Arcade Boyz che a loro volta hanno tirato in mezzo Mastafive.

Un dissing di questa portata ha davvero creato hype, fatto impazzire gli utenti Instagram e alzato views, follower, interazioni e commenti. Nonostante sia palesemente tutto fake, alcuni ancora credono alle favole e all’esistenza di Babbo Natale al punto da haterare con una valanga di DM e commenti chiunque andasse contro al proprio idolo. Eccole le capre ignoranti che, non avendo un cervello proprio, difendono a spada tratta il loro beniamino. C’è chi muove le fila di una shitstorm social mai vista che, se fosse stata studiata più in grande, avrebbe di sicuro mobilitato l’intero popolo social fan del web e fatto crescere in modo esponenziale chiunque venisse citato.

Uno show, insomma, che ha avuto i suoi effetti, che ha tenuto milioni di persone incollate su Instagram a seguire le varie storie dei protagonisti, a commentare, a diffondere supporto e odio, tanto, troppo odio. Spettatori che sono stati letteralmente presi per il culo e che quando verrà svelato il trucco si renderanno conto di quanto poco cervello abbiano e di quanto potente possa essere uno strumento come Instagram. Quello che in questa vicenda lascia perplessi è proprio questo: ragazzi, per lo più minorenni, che si sentono forti dietro a una tastiera e autorizzati a insultare a caso, senza pensare, senza usare il cervello e farsi un’idea propria della situazione che si trovano davanti. Tutti vogliono partecipare, dire la propria, esserci, senza minimamente capire quello che realmente sta succedendo, salvo poi puntare il dito e dire “cercavate hype”. Ma l’hype lo crea il pubblico, non gli attori. Quindi preparate le mani, perché a un certo punto le maschere cadranno, così come il sipario e dovrete applaudire forte.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: