Discorso di fine anno di REBEL

Discorso di fine anno di REBEL

Bella raga, non starò qua a dirvi che Rebel fa numeri, che Rebel porta contenuti diversi, che Rebel non lecca il culo a nessuno e che se ne frega delle condivisioni, insomma non starò qua a farmi i pompini da sola come fanno gli altri, ma neanche a leccare culi.

 

Rebel è online da 11 mesi e nonostante sia comodo per alcuni autoproclamarsi i numeri uno perché copiano comunicati stampa, news, testi e quant’altro, a me di essere in competizione con gli altri siti non interessa, perché Rebel è una cosa a parte. In 11 mesi vi ho parlato da un altro punto di vista, ho provocato, ho smosso le coscienze, non ho leccato il culo a nessuno, e chissenefrega se non vengo condivisa o propsata dagli artisti, io manco li taggo, non mi interessa. Ciò che invece mi interessa è svelarvi i segreti del rap game, mostrarvi cose, fatti e pensieri che nessun altro ha il coraggio di mostrare e posso, senza falsia modestia dire che sono l’unica a farlo. 

 

Ho sempre detto la mia contro tutto e tutti, su tutto e tutti, e nonostante questo ho ancora il rispetto di molti, o forse proprio per questo. In questi mesi ho imparato che fare giornalismo non significa copiare a destra e manca, propsare cani e porci, spacciare la merda per cioccolata, lucrare sugli emergenti, pubblicare mille post a favore dei soliti 4 per essere nelle loro stories, o ancora peggio copiare gli articoli altrui, fare giornalismo e informazione è ragionare con la propria testa e far sentire la propria voce. Questo credo sia REBEL. Non ho i numeri di Sto Magazine è ovvio, ma vorrei essere rispettata non derisa dal pubblico. Non ho i numeri di Hano, ma porto contenuti miei non copia incolla contiui e sapete che c’è? Finché voi continuate a leggermi e a credere in me, a me dei numeri non me ne frega un cazzo!

 

695f553d0568f7f52065a39fe6388114.gif

 

Sarò sempre qui a dire la mia e a svelare i segreti di tutti.

Be you, be R.E.B.E.L.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: