Chi è la persona che vuole denunciare Sfera Ebbasta?

Chi è la persona che vuole denunciare Sfera Ebbasta?

Chi è Lucio Malan, colui che vuole denunciare sfera per istigazione all’uso di droghe?
Cercando il suo nome su Google, vene fuori che Malan è tutto tranne che una persona integerrima, integra e senza macchia alcuna.
Ma andiamo con ordine…
In occasione di una votazione avvenuta al Senato il 25 ottobre 2002, Lucio Malan venne criticato per aver votato quattro volte al posto di colleghi assenti, a prova di ciò vennero anche mostrate alcune fotografie, che lo mostrano con le mani in due apparati di voto. Malan replicò a queste critiche, in interviste e lettere di smentita, dichiarando di aver semplicemente proceduto alla verifica del numero legale, attestando la presenza di colleghi che erano in aula.

Durante la seduta parlamentare antimeridiana del 28 giugno 2006, Malan ha lanciato il libro del Regolamento del Senato contro il presidente Franco Marini. Per la precisione, verso il banco della Presidenza – come registrato dal resoconto stenografico del Senato.

Nel 2009, un articolo apparso sul Venerdì di Repubblica l’ha criticato per avere fatto assumere dal Senato, come sua segretaria particolare, la moglie, la quale secondo lo stesso articolo ha inviato ai colleghi un messaggio di posta elettronica segnalando che il loro appartamento era in vendita utilizzando l’account ufficiale del Senato. Successivamente Il Fatto Quotidiano ha evidenziato come, oltre alla moglie, il senatore abbia fatto assumere con regolare contratto, presso la sua segreteria, anche la nipote.

Considerato da molti lesivo della dignità del Parlamento anche un emendamento presentato al Senato da Malan il 17 febbraio 2016 (e in seguito ritirato), durante l’esame preliminare del DDL 2081 (cosiddetta legge Cirinnà), in cui si proponeva di modificare l’art. 2, nel passaggio “presso gli uffici dello stato civile di ogni comune italiano è istituito il registro delle unioni civili tra persone dello stesso sesso“, in “presso gli uffici dello stato civile di ogni comune italiano si fa sesso“.

Nel gennaio 2018 è risultato tra i 7 parlamentari che hanno accettato di trattare con due cronisti, spacciatisi per lobbisti di un fondo arabo, al fine di ricevere finanziamenti in cambio di provvedimenti legislativi. Malan, da quanto riportato dai giornalisti su Il Fatto Quotidiano, ha anche promosso e organizzato per i due presunti lobbisti finanziatori un incontro con il tesoriere di Forza Italia, senatore Alfredo Messina, il quale ha suggerito come aggirare le norme sui limiti dei finanziamenti politici.

Insomma, una persona per bene, che in questo momento propone di denunciare Sfera per istigazione all’uso di droghe. Peccato che di tutto questo non se ne parli, che non si faccia mai chiarezza né informazione corretta, che si insabbi sempre quello che fa comodo e che oggi si punti il dito contro un artista, i suoi testi e il genere rap perché fa click e ascolti.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: