I pensieri di R.E.B.E.L.

I pensieri di R.E.B.E.L.

Finalmente anche Sto Magazine si è messo a fare un po’ di gossip e a parlare di Highsnob. Del resto il dissing tra lui e Skioffi era talmente ghiotto che sarebbe stato da imbecilli lasciarselo scappare. La cosa divertente è che, in tutto questo duello a suon di rime, chi ha dato il là, ovvero Nayt, è poi restato muto. Ha scatenato il putiferio e poi è restato a guardare, godendo di luce riflessa e facendosi immortalare nelle tutine di Dolly Noire. Il tipico esempio di chi lancia il sasso e nasconde la mano.

Anche sulla dichiarazione di Nitro “ho fatto la storia del rap italiano a 18 anni” ci sarebbe da aprire un libro. Nitro non è mai stato spocchioso e un po’ di autocelebrazione gliela concediamo, ma la storia del rap l’ha fatta altra gente, per quanto il suo contributo sia stato nobile.

Non so se ci avete mai fatto caso, ma la maggior parte degli artisti della nuova scena quando sono ospiti a Hip Hop Tv sparano cazzate. Tutti bravi sui social, tutti minchioni a sostenere una conversazione e un botta e risposta. Non solo a Hip Hop Tv eh, anche distante le interviste e le conferenze stampa. Capita spesso che non sappiano cosa dire o non capiscano le domande, del resto sono artisti, non intrattenitori, ma il vecchietto incazzato di Mambolosco a Eminem resterà nella storia, chissà cosa pensarebbe Em se ascoltasse la sua Guarda come Flexo…

Sto ascoltando il nuovo disco della DPG, non mi sono ancora fatta un’idea chiara, ma senza Sick Luke non è la stessa cosa.

 

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: