Kamikaze l’album a sorpresa di Eminem

Kamikaze l’album a sorpresa di Eminem

Emimem ci sorprende a ancora una volta con la sua musica pubblicando senza preavviso Kamikaze, il sequel di Revival, prodotto da Dr Dre ed Eminem stesso. 13 tracce, i featuring di  Royce 5’9?, Joyce Lucas e Jessie Reyez e il brano scritto per la colonna sonora di Venon.

 

Il titolo Kamikaze é azzecatissimo, vista la bomba sganciata da Eminem che dissa numerosi esponenti della scena USA.

Nella traccia Fall, Eminem attacca Drake facendo riferimento ai presunti ghostwriters dei quali il rapper farebbe uso nello scrivere i testi delle sue canzoni. “É tempo di separare le pecore dalle capre” riferendosi al famoso acronimo GOAT usato da Drake. Su Tyler The Creator, invece, dice “non crei proprio nulla, capisco perché ti chiami faggot bitch, non solo perché ti manca attenzione, ma anche perché ami le palle dei D12“.

Lil Yatchy, ovvero il pagliaccio, secondo Eminem, compare in ben due tracce The ringer e Lucky you. Rimanendo in tema Lil, ce n’é anche per Lil Pump e Lil Xan, dei quali Marshall dice “imitate Lil Wayne, ho sentito il vostro borbottare, ma l’ho confuso con il mumbo jumbo, é giunto il momento che vi prenda a pugni“. Sul finale, Eminem, insieme a Royce Da 5’9, nella traccia Not Alike decide di prendere una volta per tutte le distanze da Machine Gun Kelly, che  per la sua velocità in extrabeat, é stato più volte paragonato a lui e la cosa evidentemente non gli ha fatto piacere.

Eminem in Kamikaze si é tolto più di un sassolino dalla scarpa, come del resto é solito fare fin dagli inizi della sua carriera, ma ha voluto anche dare il giusto peso, rispetto e importanza ad artisti del calibro di Kendrick Lamar, J. Cole e Big Seancosa vuoi fare, dove vai? Se non sei Kendrick, o Cole o Sean, allora sei spacciato“.

Come sempre i dissing fanno notizia, ma Eminem ha sempre dissato con cognizione di causa e anche in questo ultimo lavoro ha saputo condannare alcuni atteggiamenti legati agli artisti sopra citati ed esaltare chi indubbiamente é un peso massimo del rap a livello mondiale.

La copertina di Kamikaze, oltre a richiamare alla mente il forte impatto del disco, é un chiaro riferimento a quella di Licensed to Ill, il primo album in studio dei Bestie Boys uscito nel 1986.

R-708787-1202592368.jpeg

 

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: