Pour L’Amour des Verts, il torneo internazionale dalla Nazionale Hip Hop

Pour L’Amour des Verts, il torneo internazionale dalla Nazionale Hip Hop

Pour L’Amour des Verts, no non è il nuovo disco di Achille Lauro, ma il torneo che ha visto coinvolta la Nazionale Hip Hop. Pour L’Amour, per amore, per amore della musica, per amore dello sport, per amore verso gli altri, verso chi é meno fortunato, verso chi sta combattendo contro una malattia. Ed è proprio questa forma di amore che fa da motore per i ragazzi della NHH, che insieme al loro sponsor, Le Coq Sportif, hanno partecipato al torneo Pour L’Amour des Verts a Saint Etienne.

Quando uno sponsor non si occupa solo di fare branding, ma crede nella sincerità dei progetti, può produrre iniziative originali ed é quello che è successo tra Le Coq Sportif e la Nazionale Hip Hop.

Rebel1

Venerdì 29 giugno il Saint Etienne, storica squadra d’oltralpe sponsorizzata da Le Coq Sportif, ha presentato la nuova divisa per il prossimo campionato della serie A francese e per l’occasione ha organizzato un torneo benefico a 16 squadre formate dagli appartenenti ai marchi che supportano il club francese. Ma non solo, Le Coq si è fatta anche carico di attribuire ad ogni squadra un assegno di 500 euro per sostenere una charity appartenente a diversi ambiti. 16 squadre 16 onlus diverse.

Alla NHH è capitata la Fete Le Mur, storica charity dell’ex tennista Yannick Noah nel ventennale della sua fondazione, che attraverso il tennis svolge attività di integrazione delle minoranze.

Rebel2

 

Grazie alla caparbietà di Stefano Longo, neo responsabile marketing di Le Coq Sportif Italia, la Nazionale Hip Hop con l’AS Velasca hanno partecipato alla prestigiosa manifestazione. Esperienza sportiva ed umana importante quella di Saint Etienne, che ha dato ai ragazzi della NHH, la possibilità di conoscere realtà diverse e di entrare in contatto con l’amore di una città di 175.000 abitanti per la propria squadra.

Rebel3.jpg

Il viaggio ha permesso a Mazay, Tobe, Bat Lanz Khan, Jangy Leeon, Gianmarco Valenza, Luca Pessina e Kevin Cauet di cementare l’amicizia di un gruppo già coeso e di dare nuova linfa a futuri progetti di charity ed iniziative che verranno rese note nelle prossime settimane.

 

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: