Article Reaction

Article Reaction

Visto il successo delle rap reaction e lo schifo che gira sul web in fatto di giornalismo o pseudo tale, ho deciso di inventare le Article Reaction.

Potevo non iniziare da Hano? Ovviamente no. Mi é stato servito su un piatto d’argento un articolo uscito sul sito. Sì, avete capito bene, un articolo, non una news, un comunicato stampa copiato e incollato o un testo preso da Genius, ma un articolo. Sarà una recensione del libro Guérriero di Gué Pequeno…

HHBullshit: Ecco la versione speciale del libro di Guè Pequeno, si legge solo con un occhio socchiuso

“Avete comprato il libro di Guè Pequeno, l’avete letto e non ci avete capito un cazzo?
Ok detta così può sembrare una cosa del tutto normale, ma in realtà si tratta di una geniale trovata di marketing studiata appositamente dal team di Guè Pequeno.

Infatti ciò che ad una prima lettura vi è sembrato senza senso, alla seconda anche… e alla terza già vi stavate chiedendo perchè non avete speso i soldi per i gratta e vinci come tutti gli italiani, in realtà ha un significato molto profondo.

Infatti provate a rileggere tutto socchiudendo l’occhio proprio come Guè, e… magia tutto vi apparirà più chiaro!
Altro che occhiali 3D, con questa trovata Guè Pequeno ha dimostrato di essere più vicino a coloro che sono più sfortunati, a tutti i “Guerci” come lui.

In caso contrario, potete sempre ricordarvi del tabaccaio di fronte casa, dicono che il Turista per sempre sia il gratta e vinci con più probabilità di vittoria”.

Vuole essere sarcasmo? Ironia? Forse hanno letto un meme e hanno provato a ricamarci sopra, o più semplicemente non avevano di meglio da fare che scrivere 23 righe per dire che il libro di Gué va letto con un occhio solo…ahaha un occhio solo…e già vista la ptosi che ha colpito il suo occhio sinistro. Sono dei simpaticoni questi di Hano e soprattutto sanno scrivere. Per carità il libro di Gué non é un premio Strega, né Pulitzer, non é una biografia, ma una raccolta di aneddoti, non é scritto benissimo nella forma, all’apparenza non ha un filo conduttore, ma si poteva scrivere tanto su quel libro. Dalla Milano del Muretto, alla vita tormentata di Gué, gli eccessi, l’amore per la famiglia, le donne, l’ossessione per gli orologi, i gioielli, i viaggi. È come una raccolta della discografia del Guercio messa su carta.

Si poteva scrivere di tutto, ma non va letto con un occhio solo ed é meglio spendere i soldi per il gratta e vinci. Questo non é essere ironici, sarcastici, andare controcorrente o voler fare i critici, é essere ignoranti, non saper scrivere e non sapere di cosa stai scrivendo.

Evidentemente non hanno ricevuto il comunicato stampa del libro e hanno provato a fare gli alternativi. Hano è meglio se si limita a copiare e incollare che gli riesce benissimo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: