Sfera “se state seduti sul divano ad aspettare, i soldi non arriveranno mai”

Sfera “se state seduti sul divano ad aspettare, i soldi non arriveranno mai”

Sfera Ebbasta condivide su Instgram il raggiungimento del disco di platino per ‘Peace & Love’, ‘Tesla’ e ‘Uber’ e aggiunge “grazie a tutti, ogni mio traguardo è anche vostro”.

Ed è subito polemica. Sfera per la maggior parte dei ragazzini è un mito, una leggenda, tutti vogliono fare trap, tutti vogliono diventare Sfera Ebbasta, anche se di Sfera Ebbasta c’è solo Sfera e basta. La polemica è sul ringraziamento ai fan, pare infatti che molti abbiano chiesto al trap king di condividere con loro anche i suoi soldi e lui risponde, dando una piccola ma importante lezione di vita:

Ho scritto che ogni mio traguardo è anche vostro e almeno 3/400 persone mi hanno scritto però i soldi li guadagni solo tu, allora condividi anche i soldi con noi. Raga se state seduti  sul divano ad aspettare i soldi, tranquilli che non arriveranno mai, questo ve lo garantisco“.

Screenshot_20180528-174846

La cosa che mi lascia ancora più perplessa, oltre alla totale mancanza di curiosità, è la voglia costante di diventare famosi. Sento ragazzi neanche maggiorenni dire di voler diventare qualcuno e che devono diventare famosi subito perchè è 17 anni è già tardi. E’ tutto sbagliato. Che messaggi vi stiamo mandando noi? Che messaggi vi mandano i social? Nessuno è diventato famoso dall’oggi al domani, TUTTI hanno fatto una gavetta, non basta Instagram per essere famosi. Ma essere famosi poi per cosa? Volete essere tutti Sfera Ebbasta? Raga, non è possibile. Anche Guè Pequeno non è diventato Guè Pequeno a 17 anni e senza alcun tipo di talento o gavetta, il Guercio come tutti gli altri ha sudato e di merda ne ha mangiata parecchia.

Sembra che oggi tutti lucrino sul rap, da chi vuole farlo a tutti i costi per diventare famoso, da chi crea pagine di meme, da chi si improvvisa giornalista, YouTuber o grafico. Ma non si diventa famosi a 17 anni senza avere nè arte nè parte, il talento, anche laddove c’è, va curato, migliorato, bisogna studiare e sudare, non basta avere 20k followers su un social network per dire ce l’ho fatta sono famoso.

Ma nessuno si ricorda cos’è successo a Mondo Marcio e Entics? Due artisti che hanno fatto il boom in giovanissima età e che poi sono stati completamente sputtanati. Pensate che oggi non possa succedere perchè ci sono i social network? Beh non è così, anzi, oggi è ancora peggio. Davvero credete che Wad sia Wad da ieri? O solo perchè lo vedete a Hip Hop Tv e che sia lì solo a fare il pagliaccio? Informatevi, il ragazzo ha una carriera e una gavetta della Madonna alle spalle, è un giornalista, autore televisivo, fa radio da anni, non è arrivato a Radio Deejay solo perchè dice Eskereee.

E’ tutto sbagliato, dall’approccio alla musica, fino a questa smania di essere famosi a tutti i costi. Fate i fighi nei commenti sui social haterando a caso per avere due istanti di finta popolarità o credendovi super esperti e critici di rap e poi se vi chiedono chi era Yuza Delle Nuvole, o chi ha detto Don’t believe the Hype, cadete dal pero e dovete usare Google per saperlo.

Raga niente è facile e immediato, tutti hanno lavorato e studiato per essere dove ora sono. Studiate, imparate, perchè se un domani non doveste essere tutti i prossimi Sfera Ebbasta, dovete avere un piano B e credetemi che i rapper stessi hanno un piano B, C e D.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: