La violenza di XXX Tentacion e R. Kelly e la decisione di Spotify

La violenza di XXX Tentacion e R. Kelly e la decisione di Spotify

Spotify ha deciso, dopo l’introduzione di un nuovo articolo nel codice di condotta della piattaforma dedicato a “Hate Content & Hateful Conduct”, di rimuovere tutta la musica di R. Kelly e XXX Tentacion dalla propria piattaforma. La musica spesso parla di fatti al limite della criminalità, la storia é piena di artisti condannati e che sono stati in carcere, ma XXX Tentacion e R. Kelly hanno accuse pesanti, sono stari infatti più volte accusati per violenza sulle donne. Molti hanno contestato questa decisione e si sono schierati contro chiunque avesse dato ragione a Spotify, ma forse, al di là della musica e dell’artista, bisogna pensare che siano delle persone e che tali persone non sempre sono pulite e bisognerebbe conoscere la realtà dei fatti.

XXX Tentacion é finito più volte nei guai con la giustizia per atti di violenza estrema nei confronti della sua ex fidanzata.

La ragazza stando avrebbe subito ripetute violenze fisiche e psicologiche da parte dell’artista. Pitchfork all’epoca dei fatti aveva riportato l’intera intervista (riportata anche su Noisey nel dettaglio) fatta alla ragazza che aveva spiegato nei dettagli cosa aveva subito. La vittima dice di avere conosciuto XXXTentacion su internet e di essere andata con lui al cinema prima di un suo concerto verso la fine di maggio 2016. Quella sera, X si è lanciato nel pubblico, l’ha afferrata da dietro prendendola per il collo per poi andarsene senza dire una parola. Più tardi i due si sono reincontrati, X l’ha abbracciata e l’ha invitata a una festa a casa sua, nella parte nord di Miami. Arrivati a casa, X le ha proposto di andare a vivere assieme a lui. Il giorno successivo, la ragazza ha lasciato la casa del suo ex, dove viveva, e ha cominciato a convivere con X. Le prime violenze sono cominciate circa due settimane dopo, quando la ragazza ha fatto dei complimenti a uno suo amico per dei gioielli che aveva acquistato. X l’avrebbe presa a schiaffi e avrebbe rotto il suo iPhone, per poi ripararlo. Quello stesso giorno, XXX Tentacion si sarebbe presentato da lei con due posate e le avrebbe chiesto di sceglierne una, che lui le avrebbe inserito nella vagina. Lei dice di avere scelto il forchettone, e lui le averebbe detto di spogliarsi. La ragazza è svenuta mentre lui le passava il forchettone sull’interno coscia, e la penetrazione non è avvenuta.
Dopo quella volta, XXXTentacion avrebbe cominciato ad aumentare le violenze nei suoi confronti. A luglio 2016 i due si sono trasferiti a Orlando. Durante la testimonianza, alla ragazza è stato chiesto di “specificare i giorni in cui ha ricevuto minacce di morte“, e ha risposto, “quando vivevamo a Orlando, praticamente ogni giorno“. Circa una settimana e mezza dopo il trasferimento, la ragazza e XXX Tentacion stavano andandi a un concerto, stavano ascoltando una canzone di X in macchina e lei ha cantato il suo verso, poi ha canticchiato anche il verso di un altro artista che appariva sul pezzo. Lui ha smesso di parlare e l’ha lasciata in macchina fuori dal locale dove si sarebbe tenuto il concerto. Una volta entrati, hanno cominciato a litigare, tornati a casa, X avrebbe portato la ragazza in bagno. “Mi chiedeva perché avevo cantato la parte del pezzo del suo amico, se mi piacesse, perché mi piaceva, se guardavo mai il suo account di Twitter“, ha dichiarato.
A questo punto XXX Tentacion le avrebbe dato una testata, l’avrebbe presa a pugni, calpestata e messa nella vasca da bagno, dove avrebbe continuato a prenderla a calci e pugni. “Voleva tagliarmi la lingua perché avevo cantato quella canzone“, ha detto. La ragazza é uscita di casa e ha provato a scappare lungo la strada, ma X l’ha inseguita e atterrata, facendole sbattere la testa sul marciapiede. Lei ne sarebbe uscita con entrambi gli occhi neri, un bernoccolo, diversi graffi e lividi, di cui uno particolarmente grosso sulla caviglia, dove era stata calpestata.

Ad agosto del 2016 XXX Tentacion è stato arrestato con l’accusa di furto con scasso a mano armata e lesioni con arma da fuoco per avvenimenti risalenti a novembre 2015 e venne condannato a sei anni di libertà vigilata. La ragazza chiamò sua madre per farsi venire a prendere e si trasferì con un’amica in Texas. Presto, però, dovette tornare in Florida dopo non essere riuscita a trovare una casa dove stare. Andò a vivere con alcuni amici di XXX Tentacion, e in questo periodo fece sesso con un altro uomo.
Quando XXX Tentacion uscì di prigione, i due ricominciarono a vivere insieme a Miami. X era ai domiciliari, le disse che sapeva che lei lo aveva tradito.

All’inizio di ottobre 2016 la ragazza avrebbe scoperto di essere incinta di XXX Tentacion. La gravidanza era stata voluta da entrambi. Il pomeriggio del 6 ottobre, lui le avrebbe detto di alzarsi dal letto su cui erano stesi, poi sarebbe uscito sul balcone della stanza, dove lei poteva ancora sentirlo, e avrebbe chiamato la persona con cui lei era andata a letto mentre X era in prigione, e gli avrebbe chiesto di sapere tutto. XXX Tentacion sarebbe tornato dentro e le avrebbe detto, “Devi dirmi la verità ora o uccido te e questo bambino“.

X avrebbe poi cominciato a prenderla a gomitate, pugni e testate. L’avrebbe strangolata fino quasi a farle perdere conoscenza. L’avrebbe portata in bagno e le avrebbe chiesto ancora una volta di dirgli tutto, o l’avrebbe uccisa nella vasca.  Delle altre persone che vivevano nell’appartamento sarebbero arrivate, e lei gli avrebbe chiesto di lasciarla andare in ospedale. XXX Tentacion le avrebbe detto che non poteva andarsene finché le sue ferite non si fossero rimarginate, altrimenti qualcuno avrebbe chiamato la polizia. La portarono in un altro appartamento dove rimase fino a quando lui non fu arrestato.

Anche la storia di R. Kelly é molto pesante, venne stuprato quando aveva otto anni e veniva obbligato regolarmente a filmare e guardare adulti fare sesso. Sposò Aaliyah quando lei aveva 15 anni e lui 27, falsificando la sua età sul certificato di matrimonio. È stato accusato da molte ragazze minorenni di averle obbligate ad avere rapporti sessuali con lui sfruttando la sua posizione di forza nei loro confronti e ha pagato ognuna di loro per raggiungere una risoluzione consensuale di ogni singolo caso. Venne accusato di pedofilia e produzione di pedopornografia e poi assolto, in un processo cominciato nel 2008, sei anni dopo i fatti.

La vita vera é molto diversa e spesso più violenta di quanto possiamo ascoltare nei testi delle canzoni. Se XXX Tentacion é visto come un mito a livello internazionale é anche giusto che si sappia quali gesti violenti sia stato capace di commettere.

3 Comments

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: