Young Signorino ma che roba é?

Young Signorino ma che roba é?

Mercoledì ho ricevuto il comunicato stampa relativo al nuovo singolo di Young Signorino nel quale veniva scritto:
Young Signorino, diciannovenne originario di Cesena, ha pubblicato i suoi primi pezzi circa un anno fa e ha subito attirato varie attenzioni per il suo stile fuori da ogni canone. Così l’artista racconta in breve i suoi ultimi due anni: “Da quel 2016 in cui sono uscito dal coma, pur non avendo nulla, mi sento un po’ ‘signorino’. Da qui nasce il mio nome d’arte. Sono quel bambino anarchico con i mocassini e i tatuaggi in faccia che ogni giorno si sente qualcosa di diverso… ho varie personalità. Per esempio, parlando di musica, mi piace la trap ma ascolto anche afro, techno e qualsiasi cantante neomelodico”. 
 
Dolce droga è il suo nuovo singolo, un pezzo in cui Young Signorino prende il tema principale della trap, lo fa diventare un titolo provocatorio e, in pratica, non aggiunge altro. “Prima di andare in studio a registrare – continua l’artista – non scrivo nulla: la mia musica esce lì per lì, è l’incisione del pensiero momentaneo”.
La produzione musicale di Dolce droga è di Low Kidd. Il video è diretto da Fabio Abecassis & Federico Del Bianco.
Così, incuriosita, ho deciso di ascoltarlo e guardare il video. Intanto voglio subito indietro due minuti della mia vita!
Spero che sia uno scherzo. Per 49 secondi non fa altro che ripetere dolce droga uh quindi aspetto che parta la strofa sperando che possa andare meglio e invece è ancora peggio di dolce droga uh. Io credo che Low Kidd l’abbiano drogato o pagato benissimo per produrre un beat a un tale imbecille. Leggendo il comunicato stampa, Young Signorino dice di avere molte personalità e ci credo con tutta la droga che prendi.. Non solo, prima di andare in studio a registrare non scrive nulla…e tranquillo che si vede con le 4 parole in croce che hai detto in 2 minuti di canzoni. Forse sono io a non capirne il senso o il personaggio, ma mettere un emo tatuato in un video a barcollare e dire dolce droga a ripetizione per me non è musica. È lo schifo all’ennesima potenza. E pensare che là fuori ci sono ragazzi di talento che non hanno né un ufficio stampa, né una base di Low Kidd e stanno lì nel loro angolo sconosciuto, mentre a sto pirla gli fanno pure promo, mi fa veramente pensare che il mondo del rap game sia uno schifo e che il personaggio continui ad avere la meglio sulla musica. Insomma, a sto punto molto meglio Bello Figo tutta la vita.
Siccome ho molta stima di Low Kidd e delle sue produzioni e non credo che sia uno che produce cani e porci, provo a vedere ‘Dolce Droga’ dandogli un’altra chiave di lettura, quella della parodia alla scena trap. Young Signorino e il dolce droga ehi a ripetizione può essere davvero una presa in giro ai trapper e alle loro canzoni e se così fosse sarebbe comico, quasi geniale.

Rispondi

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: