Marracash come Ye nasconde molti dei featuring di Noi, loro, gli altri

Marracash come Ye nasconde molti dei featuring di Noi, loro, gli altri

Marracash per il suo sesto album in studio ha fatto le cose in fretta e furia. Quando Rolling Stone Italia ha pubblicato un intero numero cartaceo dedicato a lui, si era capito che il suo sesto album in studio sarebbe uscito da lì a breve, ma non avremmo immaginato che “da lì a breve” sarebbe stato due giorni dopo.

A differenza di Persona, Marra non ha fatto nessuna promo, nessun post per spiegare il disco e nessun post per annunciare gli ospiti, format utilizzato per Persona e che poi gli hanno copiato in molti, ma del resto “nel rap non c’è mio e tuo”.

Oddio, non che un intero numero cartaceo di Rolling Stone in edizione limitata non sia una promo, ma di fatto Marra ha optato per il less is more, della serie “venerdì esce il mio disco, questa è la tracklist e questi sono i featuring, ciao”. Beh, tanto dopo il successo di Persona, era scontato che tutti avrebbero ascoltato il suo disco e quindi a cosa gli sarebbe servita una campagna promozionale?

I più maligni dicono che Marra ha pubblicato Noi, loro, gli altri in anticipo di una settimana per non scontrarsi con Disumano di Fedez. Un po’ come Kanye West e Drake insomma… Effettivamente Amazon nel pre order riportava come data di uscita il 24 novembre, ma essendo un mercoledì potrebbe anche essere un errore. Fatto sta che i due si sono già scontrati su Instagram (Fedez) e a suon di interviste (Marracash) e che lo scontro finale arriverà quando uscirà Disumano e si svolgerà in classifica. Proprio come Kanye West e Drake. Solo che loro hanno fatto pace, Fedez e Marra non saranno mai alleati, neanche per una buona causa.

Proprio come Ye, anche Marra ha deciso di non svelare tutti i featuring di Noi, loro, gli altri.

Ne ha annunciati solo tre, Guè, Calcutta e Blanco e solo questi tre compaiono sia sulla tracklist ufficiale, che sulle piattaforme digitali. Gli altri restano nascosti.

A conti fatti i featuring non sono solo tre, ma otto, perché oltre ai sopracitati troviamo anche Elodie e Mahmood in Crazy Love, Salmo in Cosplayer, Joan Thiele in Cosplayer e in Noi e Fabri Fibra in Noi, loro, gli altri (skit).

Ma questi non sono gli unici ospiti di Noi, loro, gli altri, perché se guardiamo i sample, scopriamo che Marra ha collaborato con tantissimi altri artisti, del calibro addirittura di Pavarotti e Verdi. Ok, sono solo sample, ma nell’ottica del lavoro fatto per il disco, sono ospiti.

In Pagliacci troviamo Vesti la giubba – Pagliacci di Ruggero Leoncavallo con Luciano Pavarotti.

In Cliffhanger c’è l’Aida Atto 2 di Giuseppe Verdi.

In Gli Altri Giorni (Giorni stupidi) Giorni stupidi di Rokas con Edonico.

Dei regali nascosti per i fan, un po’ come aveva fatto anche in Persona, almeno per quanto riguarda i sample, dove aveva usato la base di Quelli che benpensano per Quelli che non pensano, o Ragazzo di strada de I Corvi per Poco di Buono. In Noi, loro, gli altri, troviamo anche il sample di Gli Angeli di Vasco in Io e tre brani dei Dumbo Gets Mad. Misanthropulsar in Dumbo Gets Mad Skit, Maleducato in Noi, loro, gli altri Skit e Make You Fly in Gli Altri (giorni stupidi).

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: