Rondodasosa è costretto a lasciare l’Italia e a trasferirsi in Inghilterra

Rondodasosa è costretto a lasciare l’Italia e a trasferirsi in Inghilterra

Povero Rondo, sono tutti contro di lui. Gli artisti della scena rap italiana non lo supportano e gli mandano frecciatine nelle canzoni perché sono invidiosi. La polizia lo ha preso di mira ingiustamente e il questore ha emesso nei suoi confronti un daspo Willy. Rondo contro tutti.

Il povero Rondo non può neanche andare a comprare una bottiglia d’acqua nella sua città, tanto meno potrà tenere live e instore, perché è stato bannato.

C’è un complotto in atto contro Rondo e soprattutto contro la sua carriera, tutti invidiosi del suo talento al punto da non volerlo far lavorare in pace.

Non gli resta quindi che emigrare. Lasciare questo Paese che gli mette i bastoni tra le ruote e andare in Gran Bretagna, dove è molto più apprezzato per il suo talento e la sua musica, dove potrà andare al ristorante e soprattutto dove potrà brillare come una stella del suo calibro deve fare.

Rondodasosa, tramite una storia pubblicata sul suo profilo Instagram, fa sapere ai suoi fan che si sta per trasferire in Inghilterra, ma promette: “tornerò da vincente in questo Paese”.

Al di là dell’ironia, non è che forse questa situazione se l’è cercata continuando a essere protagonista di tafferugli e risse?

O è la polizia, che non avendo altro da fare, si diverte a mettere i bastoni tra le ruote a questi poveri artisti di San Siro? Secondo Neima Ezza è proprio così. Gli è stato annullato un concerto a Milano, nonostante lui non abbia nessun daspo, ma la colpa è della polizia che “vuole mettergli i bastoni tra le ruote” e stroncare sul nascere la sua carriera artistica.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: