In Shawty Rondodasosa ci insegna l’arte del riciclo

In Shawty Rondodasosa ci insegna l’arte del riciclo

Shawty è il nuovo singolo di Rondodasosa con Sacky. Siamo davanti a un banger drill, o meglio, al solito banger drill di Rondo, che però a quanto pare piace parecchio.

Shawty era già virale su TikTok ancora prima che uscisse, complici i vari spoiler e il video è già #5 in tendenza su YouTube. Com’è possibile? A quanto pare i balletti drill, complice anche la chiusura di club e discoteche, vanno forte su TikTok. Forse dovremmo smetterla di storcere il naso e metterci a ballare e stop, del resto quando si balla chi ci pensa al testo?

Perché di certo se ascolti Rondo l’ultima cosa che puoi aspettarti di trovare è un testo. In effetti Shawty è praticamente un copia incolla della discografia di Rondo, al quale evidentemente piace riciclare le sue stesse frasi e ripetere i pochi concetti che ha partorito all’infinito. Del resto non è mica il solo…

Il riciclo parte dal video che inizia con il remake del video di Louboutin, solo che al posto di Vale Pain c’è Sacky e la frase ormai virale Shawty, where you from? Ah she from Atlanta” abilmente ripresa da Body Remix. Shawty oltretutto è parecchio inflazionata, oltre ad essere già stata utilizzata, da Rondo in Dubai, è citata anche da Luciano, Lil Cheps e persino Fishball, tanto per citarne alcuni, insomma un tormentone virale, che poi così nuovo non è.

Per il resto Rondo torna a dirci che gli piace la figa, che fa bagnare tutte, e che fa i soldi in nero, il tutto condito con qualche parola in slang che fa internazionale, o forse che Google Traduttore non è riuscito a tradurre.

Questa volta sembra che Rondo non abbia plagiato nessuno, ha semplicemente riciclato se stesso, le sue parole, il suo flow e se vogliamo persino la base e le emoticon. Ebbene sì, per annunciare Shawty, Rondo ha scelto le emoticon del momento rese iconiche da Drake: 5 donne con la pelle di diverso colore. Insomma, la versione low-cost dell’artwork di Certified Lover Boy. Beh, se l’obiettivo di Rondo era quello di insegnarci l’arte del riciclo, ha fatto un ottimo lavoro.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: