Geolier si ferisce la testa prima di salire sul palco

Geolier si ferisce la testa prima di salire sul palco

Piccolo infortunio per Geolier, che prima di salire sul palco ha sbattuto la testa sul maxi schermo e si è ferito.

I presenti hanno immortalato il momento con foto e video, ma nonostante il sangue, Geolier è salito sul palco e ha portato a termine la sua performance.

Il video dell’incidente ha prontamente fatto il giro dei social, in particolare Tik Tok, dove alcuni hanno commentato affermando che il rapper fosse sotto effetto di droga.

Geolier non ci sta e via Instagram stories sottolinea come sia più importante riprendere la scena che aiutare una persona che si è ferita e scrive: “mi fa ridere vedere i video su tik tok di persone che ironizzano sulla mia testata di ieri, ma ci sta. La cosa più brutta è vedere i commenti di persone che calunniano dicendo che ieri stavo sotto effetto di sostanze e perciò non ho visto la trave di ferro; A questi commenti non rispondo nemmeno perchè chi mi conosce sà i miei ideali e come sono fatto. leri, dopo aver visto la mia testa aperta, ho preso una bandana, l’ho stretta sulla mia fronte e sono salito sul palco. Chi c’era sa che l’ho spaccato lo stesso perchè amo quello che faccio e amo i miei fan, ma vedere che proprio alcuni di loro stanno facendo questo mi fa male. Nel video si vede una ragazza che mi vede sbattere la testa e cadere a terra, rimanendo a registrare e avvicinandosi con la mano per riprendermi meglio senza nemmeno allungarmela per vedere cosa fosse successo. Non è per il video, infatti l’ho condiviso, ma questo ci fa capire che i social hanno preso il sopravvento sulle nostre vite. Viviamo in un’epoca dove immortalare un momento con un telefono è più importante che aiutare la persona in pericolo”.

Geolier ha ragione, ogni cosa che accade, anche qualcuno si ferisce o viene ferito, viene automaticamente ripresa con i cellulari. Che sia un momento bello, o che si tratti di un incidente, l‘importante non è vivermelo o soccorrere la persona in questione, ma filmarlo e pubblicarlo sui social. A tal proposito mi viene in mente una frase di Fabri Fibra “il pubblico è malato, avvelenato, arsenico, ti filma mentre muori sopra al palcoscenico”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: