La foto vietata ai minori pubblicata da Rosa Chemical su Twitter

La foto vietata ai minori pubblicata da Rosa Chemical su Twitter

Rosa Chemical si è spinto oltre.

Se qualche estate fa aveva fatto scandalo la foto “intima” pubblicata per errore da Guè Pequeno via Instagram stories, quello condiviso da Rosa Chemical su Twitter è destinato ad entrare negli annuali del trash.

Il cantante, dopo aver scritto “sono serio mi sono rotto il cazzo di dovermi censurare come una puttana pentita e dover comunque subire l’ira di 4 perbenisti cazzetti rimettendoci sempre col mio lavoro”, decide di non censurarsi nel vero senso della parola e pubblica una foto porno.

Forse Rosa Chemical ha confuso Twitter con PornHub, forse credeva di essere su OnlyFans. Magari è un folle, o magari un genio. Una mossa sicuramente destinata a far parlare e a creare scalpore, ma che arriva come un pugno in faccia sia ai perbenisti che al buon gusto e ha un sapore del “ma era davvero necessario”?

Che senso ha pubblicare una foto del genere? Se non per provocare e far parlare di sè? Ma non dovrebbe essere solo la musica a provocare e far parlare?

Rosa Chemical è sempre stato eccentrico, non convenzionale e ha sempre parlato di sesso in modo aperto, non a caso si è auto definito il “sesso italiano”. Questa mossa, dopo varie censure nei confronti di Rosa da parte di Instagram, che comunque ha delle linee guida molto specifiche sui contenuti legati al nudo e al sesso, è da leggere sicuramente come una provocazione estrema.

Provocazione forse non necessaria, nonostante sia perfettamente in linea con il personaggio Rosa Chemical. Non necessaria e fuori contesto oltretutto, dal momento che Rosa Chemical di lavoro fa il cantante e non il porno attore, a meno che non aspiro ad entrare in quel settore, ma anche se fosse, abitualmente i porno attori non si scattano foto intime di questo tipo.

Il messaggio comunque è chiaro e limpido: Instagram mi censura, il pubblico su Twitter e ti dico che Instagram mi fa un bocchino.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: