5 dischi rap ispirati a film

5 dischi rap ispirati a film

Rap e cinema hanno da sempre un rapporto stretto, sono molti infatti i rapper che nelle loro canzoni citano film e personaggi appartenenti al mondo del cinema. Ultimo, in ordine di tempo, è stato Rkomi, che ha intitolato il suo disco Taxi Driver proprio come il film culto di Martin Scorsese.

5 dischi ispirati ai film:

1. The World Is Yours di Rich The Kid. Per il disco uscito nel 2018, Rich The Kid sceglie un titolo/citazione al film Scarface di Brian De Palma. Nel finale del film, infatti, il mappamondo con la scritta «The World is Yours »(il mondo è tuo) sulla statua dorata della piscina in cui finisce il corpo di Tony Montana richiama l’immagine finale di Scarface del 1932.

2. The Appeal: Georgia’s Most Wanted di Gucci Mane. La copertina del settimo album di Gucci Mane uscito nel 2010 è un chiaro riferimento al film I Soliti Sospetti di Bryan Singer del 1995.

3. Persona di Marracash. Il titolo e la copertina dell’ultimo disco di Marracash sono un omaggio al film Persona di Ingmar Bergman del 1966. Non solo, i riferimenti al film e in particolare alla storia narrata tra l’attrice Elisabeth e l’infermiera Alma, dove l’una si rispecchia nell’altra fino allo scambio di personalità, lo troviamo in canzoni come Body Parts.

4. Mi Fist dei Club Dogo. La copertina e il titolo del primo disco dei Club Dogo si rifanno a un film giapponese del 1995, Tokyo Fist diretto da Shin’ya Tsukamoto. Il film narra le vicende di una coppia che ormai conduce una vita noiosa e assolutamente piatta, le cose però cambiano quando il protagonista incontra un vecchio amico diventato pugile e scopre finalmente la boxe.

5. Vero di Guè Pequeno. Quello che viene da molti considerato il miglior disco di Guè, uscito nel 2015. La copertina del disco è chiaramente ispirata a una scena del film Malèma di Giuseppe Tornatore, quando Monica Bellucci è circondata da diverse mani pronte ad accenderle una sigaretta.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: