Nel dissing tra Cristiano Ronaldo e Coca Cola vince Ikea

Nel dissing tra Cristiano Ronaldo e Coca Cola vince Ikea

Cristiano Ronaldo ha fatto perdere diversi soldi a Coca Cola. È bastato che durante la conferenza stampa per gli europei di calcio allontanasse da sè due bottiglie di Coca Cola e dicesse voglio solo acqua, per far scendere le azioni del colosso del beverage in poche ore di circa l’1,6% del valore delle azioni in Borsa, per un totale stimato di 4 miliardi di dollari.

A Cristiano Ronaldo, attento alla linea, alla forma fisica e all’alimentazione, non piace bere Coca Cola e non gradisce neanche quando è il figlio a farlo, tanto che in un’intervista ha dichiarato di innervosirsi quando vede il figlio mangiare patatine e bere Coca Cola. Insomma, un gesto salutista, se vogliamo anche tipico degli sportivi, che però sa di guerra a Coca Cola e di tanti soldi persi.

Eppure Ronaldo è stato testimonial per KFC, nota catena di pollo fritto che guarda caso ha proprio Coca Cola come bevanda primaria. Non era salutista Ronaldo quando posava mentre mangiava pollo fritto e si faceva pagare profumatamente?

Comunque, nel dissing di Ronaldo a Coca Cola l’idea vincente l’ha avuta Ikea. Il brand svedese ha infatti lanciato una nuova bottiglia per l’acqua, che poi è sempre la stessa bottiglia Ikea di sempre, ma l’ha chiamata Cristiano. La bottiglia Cristiano costa solo 1,99 dollari, ma attenzione può contenere solo acqua.

Ikea è stata fottutamente geniale.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: