La storia dei dipendenti di un fast food arrestati per non aver servito hamburger gratis alla polizia

La storia dei dipendenti di un fast food arrestati per non aver servito hamburger gratis alla polizia

Lahore, Palkistan, nella notte tra sabato 12 giugno e domenica 13 i dipendenti di un fast food sono stati arrestati. Johnny & Jugnu è il nome del fast food, dove tutti e 19 i dipendenti sono stati arrestati in fretta e furia, senza poter neanche spegnere le friggitrici, per essersi rifiutati di servire hamburger gratis alla polizia.

Non era la prima volta che un agente si presentava lì e pretendeva di mangiare gratis, ma al rifiuto dei dipendenti, la polizia è tornata nel fast food, e ha arrestato tutti i dipendenti, molti dei quali giovani universitari, e li ha tenuti in custodia per una notte intera, lasciando il locale incustodito, la cucina in funzione e i clienti basiti senza poter capire cosa stesse succedendo.

Spesso pensiamo che gli abusi di potere della polizia sia una prerogativa statunitense, ma a quanto pare è così in tutto il mondo. Arrestare delle persone, minacciarle e fare pressione psicologica solo perché non ti fanno mangiare gratis nel loro ristorante è una follia.

Per fortuna che pare che i poliziotti coinvolti nella vicenda siano stati sospesi.

La catena di fast food pakistana lancia un appello su Facebook: “Se sei una piccola impresa che ha dovuto affrontare la stessa brutalità, contattaci. Se sei un artista che vuole usare la voce o l’influenza per parlare di questo, contattaci. Se sei solo un individuo che la pensa allo stesso modo, fatti sentire. Non ci fermiamo e vi esortiamo a non farlo nemmeno voi. Questo non sarà l’ultimo incontro, ma è da qui che si parte”.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: