Il 1 luglio dovrebbero riaprire le discoteche

Il 1 luglio dovrebbero riaprire le discoteche

Il 1 luglio sembra essere la data della possibile riapertura delle discoteche. Usiamo il condizionale, perché in quest’ultimo anno è d’obbligo e perché sembra che il settore della cosiddetta movida, bistrattato e usato spesso come termine dispregiativo per indicare i luoghi in cui circola il virus, non è stato particolarmente considerato dal Governo italiano. Ora pare che in zona bianca le discoteche possano finalmente riaprire, l’unica regola sembra essere quella del green pass. Si potrà entrare, quindi, solo se si è vaccinati, se è stato fatto il tampone, o se si è appena guariti dal COVID.

Alcuni gestori dei locali lamentano la difficoltà di dover controllare ogni singola persona all’ingresso, ma si dicono disponibili a farlo se questo è l’unico modo per tornare a lavorare. Si potrebbe esempio dal settore dei matrimoni, dove è stata inventata la figura del Covid manager, ovvero una persona che ha il compito di controllare che le persone che entrano siano vaccinate, tamponate o abbiano appena fatto il Covid.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: