BabyGoat di Rondodasosa è il freestyle più bello che sentirai oggi

BabyGoat di Rondodasosa è il freestyle più bello che sentirai oggi

Ti starai chiedendo se ho bevuto o improvvisamente sono diventata sorda. Niente di tutto questo. La verità è che Rondo dovrebbe smetterla con sti freestyle, perchè, ogni volta che ne fa uno, mi sanguinano le orecchie, mi vengono i brividi e da qualche parte nel mondo un freestyler muore. Eppure, se dico che fa cagare, o che Rondo non è capace, che i suoi non sono freestyle, puntualmente vengo additata come quella che ce l’ha con Rondo e allora sai che ti dico? Che BabyGoat freestyle è una figata. È perfetto, per rime (inesistenti), flow (da bambino delle elementari che ripete la poesia imparata a memoria) e contenuti.

Appurata la grandezza del flow e delle rime, passiamo ai contenuti. I soliti contenuti alla Rondo. Inizia tutto con l’amore per una ragazza, poi prosegue con l’invidia degli altri nei suoi confronti, quelli che vogliono boicottarlo e “fare in grado che non parli”. Il racconto va avanti con il suo passato, la rabbia, la mamma che veniva picchiata, lui che è partito dal blocco “started from the bottom”, un po’ alla Jennifer Lopez “Rondo from the block” e si conclude con l’amico che “è appena stato sparato”.

Ora dimmi se questo non è il freestyle più bello che hai sentito oggi… Forse, solo perché al momento è l’unico uscito e ovviamente non ha niente a che vedere con il Real Talk di Mattak, che ha fatto solo 1.024 rime in 224 barre.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: