Sfera Ebbasta lancia una linea di gioielli ed è subito polemica

Sfera Ebbasta lancia una linea di gioielli ed è subito polemica

Sfera Ebbasta, da sempre amante dei gioielli, ha collaborato con il brand Aporro Europe per creare una collezione dedicata.

La collezione ha come punto di riferimento la perla, infatti sul sito di Aporro Europe si legge:

la perla è stata il più grande premio del gioco olimpico nell’antica Roma, è sempre stata vista come la medaglia dei vincitori. Nell’estate del 2021, Aporro lancia la magnifica Collezione Trove per onorare coloro che vivono la vita al massimo, superando i confini e lavorando sodo. Combinando perle classiche con design moderni completamente iced-out e complementati da oro bianco e oro rosa, la collezione Trove è la medaglia perfetta per coloro che sono coraggiosi e selvaggi.

Sfera Ebbasta, per annunciare la collezione, comunica sul suo profilo Instagram che ha realizzato una collezione di gioielli con prezzi accessibili a tutti.

E qui scatta la polemica. I prezzi dei gioielli vanno dai 59€ per un paio di orecchini con le perle ai 30.000 per una collana con perle e oro rosa 14k.

In molti hanno quindi accusato Sfera di aver realizzato una collezione non accessibile a tutti. Un po’ la solita storia che se ci fai caso scoppia ogni volta che Chiara Ferragni annuncia l’uscita di un qualsiasi capo di abbigliamento del suo brand. Puntualmente c’è chi la accusa che i prezzi sono alti, ultimamente in modo particolare per la nuova linea baby.

Nella collezione lanciata da Sfera, trattandosi di gioielli e non di bigiotteria o pezzi in argento, è normale che i prezzi di alcuni prodotti siano cari, ma la peculiarità è che i 4 prodotti realizzati, ovvero orecchini, bracciale, collana e anello, sono stati creati sia con materiali meno preziosi e quindi vanno dai 59€ ai 299€, sia con materiali decisamente più pregiati e preziosi, questo spiega i prezzi più alti (1.250€ – 30.000).

Perché per ogni minima cosa ci deve essere una polemica? Se puoi permetterti una cosa la compri, se non puoi no. Semplice. Non credo che chi polemizza entri da Bulgari e si lamenti che i gioielli sono più cari di quelli di Swarowski.

E più o meno è un po’ questa la risposta che ha dato Sfera via Twitter.

Anche se i commenti di certo non si sprecano. “Immagina vendere ai propri fans collanine a 300 euro nonostante il valore massimo sia di 15/20 e non sentirsi un coglione di prima categoria“. “Coglioni quelli che comprano, mica lui!” “Si ma allora cosa scrivi accessibile a tutti“.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: