È in arrivo un documentario sulla detenzione in Svezia di A$AP Rocky

È in arrivo un documentario sulla detenzione in Svezia di A$AP Rocky

Luglio 2019, stavamo aspettando il concerto di A$AP Rocky in Italia quando il rapper è stato arrestato in Svezia.
Durante il suo tour europeo, infatti, A$AP Rocky è stato arrestato a Stoccolma con l’accusa di aver aggredito un uomo. Il 26 luglio è stato incriminato per aggressione, ed è rimasto per un mese in custodia cautelare in attesa dell’inizio del processo.


A$AP Rocky ha fatto appello alla corte per essere rilasciato e continuare il tour, assicurando di restare in Europa prima del giudizio, ma gli è stato rifiutato. È partita poi una petizione su change.org dopo che TMZ ha parlato di “condizioni inumane” a cui era sottoposto l’artista. Un funzionario dell’ambasciata statunitense in Svezia ha infatti parlato di acqua non pulita e cibo non edibile, un vicino di cella con gravi problemi mentali che prende a testate le pareti e urla. Molti artisti hanno espresso la loro vicinanza ad A$AP Rocky chiedendone la scarcerazione. Lo stesso Donald Trump era intervenuto offrendosi di pagare la cauzione, facendo anche una figura di merda con il governo svedese. Comunque A$AP Rocky è stato poi rilasciato e su questa vicenda, sull’arresto e sulla detenzione in Svezia è stato prodotto un documentario, “Stocckholm Syndrome” che debutterà al Tribeca film festival a giugno 2021.
Il docu-film racconta come una delle più grandi rapstar del momento sia rimasta coinvolta in un incidente internazionale, sfociato poi in una vicenda politica senza eguali, grazie alla fusione di filmati d’archivio con l’aggiunta di nuove interviste e spezzoni tratte dai suoi concerti. Al momento non si sa su quale piattaforma streaming verrà poi rilasciato.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: