Non ci rode un po’ nel vedere le immagini del mega concerto di DaBaby a Orlando?

Non ci rode un po’ nel vedere le immagini del mega concerto di DaBaby a Orlando?

DaBaby ha fatto un mega concerto a Orlando. Un concerto vero. Con il palco, la scenografia, le luci, i musicisti, gli ospiti e soprattutto la GENTE. Una folla assurda di persone che ballano, saltano, cantano, si divertono. Tutti vicini tra loro. Tutti senza mascherina.

Le immagini e i video sembrano portarci in un’altra era, o in una sorta di universo parallelo. Come un viaggio nel tempo, dove il Covid non esiste e dove andare a un concerto è la normalità. Eppure la normalità in Italia è avere il coprifuoco alle 22:00, prendere un caffè al bar e berlo fuori, sognare una cena al ristorante, o un semplice aperitivo, e i concerti se va bene sono in diretta su Twitch.

Ci rode un po’ il culo vedere quelle immagini? Io un po’ di invidia ce l’ho. E leggere che il concerto di Salmo è stato rimandato nuovamente al 2022, mentre quello di Tiziano Ferro al 2023 sinceramente mi fa un po’ incazzare.

Mentre a Orlando si ballava a un concerto, a Roma i lavoratori del mondo della musica sono scesi nuovamente in piazza con i loro bauli per far sentire la loro voce e il silenzio di un anno senza musica dal vivo.

E ma siamo in Italia, cosa ti aspetti? Niente di diverso. Qui la situazione è stata gestita malissimo dalla A alla Z, campagna vaccinale compresa. Tra gente che se ne frega e non segue le regole, regole poco chiare, e la storia apri – chiudi all’infinito, non c’è da stare allegri. Infatti ora stanno di nuovo litigando (i nostri politici intendo) per il programma di aperture previste a fine a mese.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: