Guè Pequeno dà del pagliaccio a Ghali

Guè Pequeno dà del pagliaccio a Ghali

A Guè Pequeno Ghali sta sul cazzo, ormai lo abbiamo capito. È lontano ormai quel tempo in cui Guè ha chiamato un giovane Ghali per proporgli di entrare in Tanta Roba e anche quella sorta di comunella su Twitter per prendere in giro l’ultimo disco di Fedez, Paranoia Airlines.

Nelle puntate precedenti del GUÈ VS GHALI SHOW, a giugno hanno fatto molto discutere le parole di Guè su Ghali: “Ghali è un fake. Appartiene all’universo fashion: non sarà mai un idolo del mondo di colore. Un artista che va in giro vestito da confetto può andare bene per una sfilata ma non ha grande credibilità di strada. Cioè non è Stormzy: il tipo in Inghilterra non va in giro vestito da ananas. Io non sono razzista né omofobo ma vedere un rapper che va in giro vestito da donna con la borsetta mi fa ridere, che poi almeno fosse gay. Boh, sono robe assurde”.

Ghali aveva risposto con ironia e nell’annunciare il riconoscimento a disco di platino di DNA, aveva commentato: “Che palle non sarò mai l’idolo del mondo di colore. L’album DNA è platino! Platino quello vero, non fake“.

Ora, però, è bastato un commento di Guè, una semplice emoji pagliaccio a far riaccendere la miccia dell’antipatia che nutre nei confronti di Ghali.

La pagina Instagram di TRX Radio ha pubblicato un post per celebrare i Fast Life Mixtape di Guè Pequeno e Dj Harsh mettendo una rima di Marracash tratta da Stiamo Fuori (Fast Life vol. 1) e la citazione di Ghali in Boogieman.

Oh quando sto giù un botto Non basta il giubbotto. Tengo la tuta sotto i jeans fuori giù, e sotto zero lo sono sotto, peso.” [Marracash]

A Baggio quando piove, piove un botto Esco con lei, metto il pigiama sotto. Ma non perché ci devo andare a letto È che quando sto giù un botto non basta il giubbotto.” [Ghali]

Il commento di Guè alla citazione fatta da Ghali a una strofa di Marracash è stato pagliaccio.

Ovviamente il popolo di Instagram si è diviso tra chi dà del pagliaccio e del cringe a Guè per il commento e chi lo applaude. Fatto sta che abbiamo ormai capito che a Guè Ghali sta proprio sul cazzo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: