Montero di Lil Nas X è un inno al coming out

Montero di Lil Nas X è un inno al coming out

Ieri è uscito Montero, il nuovo singolo di Lil Nas X, una sorta di lettera al se stesso di 14 anni e un’incitazione al coming out.

Il titolo del singolo è estremamente autobiografico, Montero è infatti il nome di battesimo di Lil Nas X, che su Instagram ha pubblicato una lettera rivolta al se stesso di 14 anni: “Caro Montero di 14 anni, ho scritto una canzone con il nostro nome. Parla di un ragazzo che ho incontrato l’estate scorsa. So che abbiamo promesso di non fare mai coming out pubblicamente, so che abbiamo promesso di non essere mai quel tipo di persona gay, so che abbiamo promesso di morire con il segreto, ma questo aprirà le porte a molte altre persone queer. È molto spaventoso per me, la gente si arrabbierà. Ma la verità è che lo sto facendo. Vi mando amore dal futuro“.

E così, sia il singolo che il videoclip, sono una vera e propria lettera aperta non solo se stesso, ma a tutti i ragazzi e alle ragazze che come lui hanno provato la difficoltà del fare coming out. Una lettera sì, ma anche una provocazione volta a sensibilizzare il pubblico sull’argomento. Così Lil Nas X, che ormai è un’icona per la comunità LGBT riesce a dare la forza a tutte le persone che, come lui, si sono sentite inadatte, sbagliate e spesso hanno provato a tenere nascosta la loro vera natura.

Nella vita, nascondiamo le parti di noi stessi che non vogliamo che il mondo veda. Le rinchiudiamo. Diciamo loro, No. Le bandiamo. Ma qui non lo facciamo” sono queste le parole che danno inizio al videoclip di Montero, un vero tripudio di libertà.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: