1300 persone a un Festival in Olanda: l’esperimento Covid come se il Covid non esistesse

1300 persone a un Festival in Olanda: l’esperimento Covid come se il Covid non esistesse

Era il 22 agosto 2020 quando in Germania, a Lipsia, è stato organizzato il concerto rock del cantante Tim Bendzko. Non si trattava di un normale concerto, ma di uno studio volto a capire, grazie alla presenza di 4.000 volontari, la diffusione del virus.
A dicembre, in Spagna, si è tenuto un altro concerto/studio del genere con 400 spettatori, senza distanziamento sociale e con mascherina FFP2. Nessuno dei partecipanti è stato contagiato.

E arriviamo a marzo 2021. Lo scorso weekend, a Biddinghuizen vicino Amsterdam si è svolto un festival, il Fieldlab, al quale hanno partecipato 1.500 persone, scelte tramite lotteria tra 100.000 candidati. Si tratta di un esperimento promosso dal Governo olandese e volto a capire se è o meno possibile riaprire alcune attività, tra le quali ovviamente concerti ed eventi. Questo è stato l’ottavo concerto organizzato da Fieldlab con il Governo. I partecipanti hanno dovuto sottoporsi al tampone che ovviamente doveva essere negativo. Una volta entrati hanno indossato un sensore in grado di misurare con esattezza i loro movimenti e si sono goduti il festival.

Cinque giorni dopo la partecipazione, verranno sottoposti a un nuovo tampone per verificare se hanno contratto il Covid o meno. I risultati di questi test verranno resi pubblici ad aprile.

Intanto vediamo quelle immagini di ragazzi vicini tra loro, che ballano, cantano e si divertono. Immagini che un tempo erano la nostra normalità e che ora sembrano essere ricordi lontani e quasi un miraggio.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: