I gossip della settimana

I gossip della settimana

Questa settimana di gossip ne abbiamo parecchi.
Iniziamo quindi con Vacca, che nel suo ultimo singolo, O.G., ha dissato Mondo Marcio prendendolo di mira per le sue ultime dichiarazioni sul gangsta rap.
Vacca, prima esprime la sua opinione via Instagram stories, poi passa al dissing vero e proprio, dedicando a Mondo Marcio il ritornello del suo ultimo brano.
Original gangsta mica come Mondo
Se non puzzi di strada e il tuo rap non è gangsta con te non fotto sei un’artista pop
Dalla Sella del diavolo ai piedi del Duomo
Tutti mi chiamano Don Don.

Dani Faiv non fa più parte di Machete. L’annuncio arriva dal profilo Instagram ufficiale dell’etichetta di Salmo, Hell Raton e Slait, ma non è dato sapere il motivo, né dove andrà Dani Faiv. È tutto avvolto nel mistero, esattamente come è successo in precedenza con Axos ed En?gma.

Lazza non pubblicherà nessun album fino a quando la situazione covid non permetterà di fare live. Lo comunica lui stesso via Instagram stories, dove scrive: “si sta svalutando tutto. La musica è tutta in calo, perché la gente non ha contatto con gli artisti che segue, niente concerti,
niente instore, niente di niente.
Tutto virtuale. Onestamente credo che non farò uscire nulla finché non sarà un periodo favorevole per il mio lavoro, non è giusto impegnarsi tanto se poi i risultati sono più bassi per via del periodo. I dischi invecchiano, e sinceramente non mi va di droppare un disco che poi non posso portare su un palco“. E poi sottolinea come la musica per lui sia anche un lavoro e che “è un peccato che un disco sparisca molto più in fretta senza concerti“.
Lazza non è l’unico a pensarla in questo modo, anche Salmo e Shade non vogliono pubblicare dischi senza poter fare concerti.

Gemitaiz invece ha un’opinione diversa e su Instagram ivita i suoi colleghi a fare musica, nonostante non si possano fare concerti, perché la musica è salvezza e in questo momento abbiamo bisogno di salvezza e speranza e perché la musica è musica e il resto non conta.

Secondo Side Baby ci sono troppi artisti e pochi idraulici.
Nelle sue Ig stories infatti scrive: NON NE SAPETE LA METÀ CONTINUATE ASCOLTA CHI È DE PROVINCIA E VUOLE PARLA COME LIL BABY COI GENITORI COI BUSTI DI MUSSOLINI IN CASA, POI DICONO NIGGA STA ROBA È FINITA. SE NON SAI FA RAP PIUTTOSTO DE SOGNA DESSE NERO IMPARA UN LAVORO CE STANNO MILLE LAVORI ONESTI METTEVE A FA I MOMNEZZARI MO TUTTI ARTISTI E QUANDO MI SERVE IDRAULICO! ?????

Un discorso abbastanza colorito quello di Side Baby, che, figlio di un noto regista italiano, si sente più di strada e più artista di altri. Ma sul fatto che ora tutti siano “artisti” ha ragione, peccato che molti idraulici guadagnino molto di più di parecchi artisti.

Perché Aiello ha urlato durante le sue esibizioni al Festival di Sanremo, tanto da essere diventato un meme vivente? Ce lo racconta lui durante una recente intervista: “ho trascorso la settimana sotto cortisone per una forma influenzale. Ma non voglio mettere le mani avanti di fronte all’imperfezione di qualche mia esibizione. La verità è che ero emozionato, ho portato sul palco la storia che mi bloccava da due anni. Fare musica è il sogno gigante che ho da quando sono piccolo. Autografi, foto, followers, sono contorni bellissimi.
Quando canto, metto tutto me stesso. E quell’urlo, diventato buffo perché fatto con la mia faccia attaccata alla telecamera, era un urlo di dolore. La verità è che io la macchina Festival non la conoscevo. Un conto è sentirne parlare, un conto è viverla. A me interessava esserci, con tutto me stesso. E dire che ho un disco in uscita a cui tengo davvero tanto“. 

Achille Lauro in Bvlgari cantava di volere una Maserati e ora è diventato testimonial del brand automobilistico con tanto di auto costumizzata.

Lauro, oltre ad essere stato accusato di aver copiato Lady Gaga durante le sue performance sanremesi, è stato denunciato da Maurizio Gasparri per aver usato la sua voce nell’esibizione dell’ultima puntata e dall’ex carabiniere in congedo Simone Tutino per aver portato sul palco dell’Ariston la bandiera italiana. L’ex carabiniere ha mandato quindi un esposto al Prefetto di Imperia chiedendo all’autorità competente di avviare un procedimento per ammonire il gesto di Achille Lauro, che ha lanciato la bandiera italiana a terra.

Amanda Lear ha rivelato di essere stata chiamata dai Maneskin per duettare insieme durante la serata delle cover di Sanremo, ma ha rifiutato perché non avevano abbastanza soldi per pagarla.
Mi avevano chiamato i Maneskin, che non conoscevo, per duettare su Amandoti, solo che non c’erano soldi e gli ho detto: ragazzi, sapete oggi quanto costa anche solo un paio di ciglia finte? E allora hanno preso quel tipo con la barba. Comunque li ho amati molto. Peccato che, in generale, mancassero le belle canzoni: sembrava una sfilata di moda, tutto troppo fashion: solo look, pettinatura, vestiti”.

Mick Jagger è stato avvistato a Palermo. Si è recato a Palazzo dei Normanni, sede dell’Assemblea regionale siciliana e ha fatto un giro per le strade della città immortalando tutto con il suo telefonino.

È arrivato il balletto ufficiale di Musica Leggerissima di Colapesce e Dimartino.
I due cantanti hanno pubblicato sui rispettivi profili social una clip in cui un fantomatico coreografo tedesco, tale Franz Tomaselli, vestito secondo la moda degli Anni ’70, spiega come riprodurre il balletto che Colapesce e Dimartino fanno nel videoclip ufficiale della canzone:  “molti di voi stanno ballando senza la tecnica, a caso, senza una prospettiva, come se tutto vi fosse dovuto. No, non va bene. Il grande coreografo internazionale Franz Tomaselli vi dirà come fare“, scrivono nella didascalia del post.
E quindi Musica Leggerissima diventa a tutti gli effetti una hit, perché non esiste hit senza balletto.

Chiudiamo la carrellata di gossip con il commento della settimana, perché puoi togliere l’uomo dalla steada, ma non la strada dall’uomo.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: